SHARE

basket

Ieri con la vittoria di Siena su Milano si è completato il tabellone delle semifinali di basket: Varese-Siena e Cantù-Roma. I primi match al via domani sera. Sebbene la stanchezza sarà comune a tutti di certo le emozioni non mancheranno.

Cimberio Varese contro Montepaschi Siena- Nonostante le difficoltà intraviste nelle sette sfide contro Milano, Siena ha vissuto un’ottima stagione. I toscani dovranno sfruttare lo splendido momento del play Hackett, che ha letteralmente asfaltato l’EA7. Altre risorse sono la difesa di Moss, ruba palloni ma anche costruttore di gioco, e la rinascita di Sanikidze, dinamico e imprevedibile. Dall’altra parte però Varese non è da meno. Anzi c’è da dire che per il fattore fisico la squadra lombarda ha qualcosa in più dei rivali, vantando più giorni di riposo sulle gambe. Per quanto riguarda i singoli Varese può contare sull’asso Mike Green, la cui fisicità può davvero insidiare la difesa senese. Inoltre l’atletismo e le qualità di Dunston e Polonara non hanno rivali in campionato.

Lenovo Cantù contro Acea Roma- La squadra di Coach Trinchieri parte favorita, è unita, in salute e cosciente della propria forza. Questa sicurezza è confermata dal grande talento Mancinelli, dal pivot Cusin (basta che non diventi troppo falloso), ma sopratutto dalla freschezza di Ragland, che ha rigenerato la squadra. Se le qualità tecniche vedono pendere la bilancia verso Cantù, la forza del gruppo e il fattore mentale sono sicuramente a favore di Roma. Il club di Toti sta vivendo un momento di vera e propria euforia dopo i quarti al cardiopalma contro Reggio Emilia. Per sperare nella vittoria Roma ha bisogno della classe limpida di Gigi Datome, quello visto fin qui ed eletto MVP del torneo, anche se le voci che lo darebbero in Nba già dalla prossima stagione non giovano all’ambiente.