Atletico Minaccia Football Club, un romanzo da consigliare

Atletico Minaccia Football Club, un romanzo da consigliare

Nell’appuntamento di oggi con la rubrica dedicata agli amanti della lettura calcistica parliamo di Atletico Minaccia Football Club, il trionfale romanzo di esordio di Marco Marsullo.

 

Perché è anche questo che fa il calcio: mette alla prova. Ti costringe con le spalle al muro. E non è solo una questione sportiva, spesso la vita viene investita dal calcio come un ciclone. Si mischia tutto. Quanti uomini sono stati bersagliati dalle loro donne per colpa del pallone? […] Quanti di voi sono stati tacciati di negligenze d’ogni genere per colpa di una partita di calcio? […] E quanti di voi, ancora, hanno passato settimane di angosciante mutismo dopo la sconfitta della propria squadra in quella finale epica che proprio non potevate perdere? Il calcio è un siero che produce controindicazioni a rilascio graduale ma costante.

Atletico Minaccia Football Club, l’autore

Marco Marsullo è un napoletano classe 1985, che nonostante la giovane età già si è fatto conoscere grazie alle collaborazioni con la Gazzetta dello Sport e con il Corriere del Mezzogiorno. Da segnalare anche la partecipazione alla riuscitissima trasmissione sportiva “Undici” di Pierluigi Pardo e ad un’altro cult televisivo, “Quelli che…”. Dal punto di vista editoriale Marsullo ha pubblicato già nel 2009 una raccolta di racconti intitolata “Ho Magalli in testa ma non riesco a dirlo” per Noubs Edizioni. Evento più importante della sua vita è stato il momento in cui Gianni Mura (il suo personale Ronaldo) lo ha chiamato in causa in diretta tv, sempre su “Quelli che…”, citando il suo Atletico Minaccia Football Club come uno dei libri che lo ha più divertito negli ultimi 15 anni. Niente male come soddisfazione!

E c’era gente che si ostinava ancora a dire che era la religione l’oppio dei popoli. Evidentemente non aveva mai assistito a una partita di calcio. Né tantomeno a una dell’Atletico Minaccia Football Club.

Il libro

Edito da Einaudi Stile Libero lo scorso gennaio (224 pagine, 17€. Disponibile anche in formato ebook), Atletico Minaccia Football Club è da considerarsi sicuramente un successo: ha già raggiunto la terza ristampa, in meno di sei mesi dalla pubblicazione. Risultato considerevole per un esordiente.

Atletico Minaccia Football Club è la storia di Vanni Cascione, allenatore di calcio attivo nelle categorie inferiori dei campionati campani, nonché aspirante Josè Mourinho. È una storia di campi di terra battuta, di ritiri estivi sul lungomare di Acciaroli, di trasferte sporche di fango e sangue nelle polverose periferie campane, di ultra quarantenni bomber indiscussi della categoria, di primi portieri cocainomani e di secondi portieri che nella vita vera fanno i meccanici. Ma è anche una storia di amore e di fede: l’amore che spinge un uomo sull’orlo del fallimento ad affrontare ogni difficoltà per non deludere la figlia. E la fede di chi non molla mai il proprio sogno, nemmeno difronte ai palesi limiti che la realtà gli sbatte in faccia. Vanni Cascione è un allenatore di pallone, e come tale ha un credo calcistico preciso, notevolmente ispirato al mister portoghese più amato e odiato del mondo, Josè Mourinho, sia nelle questioni tattiche che nello stile di vita: ovviamente con risultati molto diversi. Ma la colpa per non aver ottenuto risultati di livello internazionale non è certo di Vanni; è facile vincere campionati con dei presidenti che comprano campioni affermati come se fossero mutande… Nel corso del libro incontreremo una serie di spassosi episodi al limite del verosimile, densi della comicità tipica dei migliori interpreti napoletani (e campani in generale). Le “regole del calcio secondo Cascione” ci accompagnano lungo tutto il libro: una serie di verità sul gioco più bello del mondo, a volte amarissime, a volte ironiche, ma in ogni caso verità condivise da molti appassionati, allenatori o tifosi che siano.

 La seconda regola del calcio secondo Cascione è: non esistono partite amichevoli, solo partite da vincere. Il fair play è un’invenzione dei Testimoni di Geova.

Atletico Minaccia Football Club è il libro che mi sento di consigliare a tutti. È una rarità trovare nello stesso romanzo tante risate sincere e allo stesso tempo tante emozioni, sia positive che crudeli. Quello che Marsullo ci lascia nella testa (e nel cuore) alla fine del libro è un forte senso di speranza per un futuro che il calcio ci regala sempre. Non c’è sconfitta definitiva, esiste sempre una seconda possibilità.

Nel calcio c’è spazio per la speranza. La parola fine, nel sistema ciclico delle stagioni, non esiste. Il calcio è l’unica maniera per essere immortali.

 

Appuntamenti precedenti con A Football Tale: Febbre a 90°Maradona a fumetti Prossima fermata HighburyL’Ultima Partita