SHARE


klopp

 

Manca pochissimo alla finale di Champions League.

Ecco le parole dell’allenatore del Borussia Dortmund, Jurgen Klopp, alla vigilia della finalissima di questa sera.

“Noi non vogliamo essere come il Bayern. Con loro abbiamo in comune soltanto la fame di vittorie, ma il nostro stile di gioco e la nostra filosofia sono differenti. Certo, è un gran momento per il calcio tedesco e questa finale dimostra che abbiamo chiuso il gap tecnico con le altre nazioni, ma a giocarsi la Champions ci sono due team che non si somigliano. Chi la spunterà? Abbiamo le nostre carte da giocare. C’è chi ha scalato l’Everest e chi è dovuto tornare indietro a dieci metri dalla vetta, ma almeno ci avremo provato, comunque vada. Ma non è un problema partire da sfavoriti, abbiamo già dimostrato di saper ribaltare i pronostici. E anche la storia ce lo ha insegnato. Nel ’97, la Juventus era più attrezzata del Borussia Dortmund che, invece, alzò la coppa. E parlando con Felix Magath, mi ha raccontato più o meno la stessa cosa del suo Amburgo, sempre contro la Juve, sempre in questa competizione”.