SHARE

pizarro

Le dichiarazioni di qualche giorno fa rilasciate da David Pizarro hanno scosso l’ambiente viola, già segnato dal dramma di aver visto sfumare il terzo posto Champions nei minuti finali del campionato. Come un fulmine a ciel sereno, il giocatore (fresco di un cambio di procuratore che ai più sembra sospetto) ha chiesto la cessione, in maniera inspiegabile dato il comunque ottimo campionato giocato alla Fiorentina. Con mister Montella il centrocampista cileno è risultato infatti uno dei migliori calciatori della Serie A quest’anno. Ebbene, pare che i motivi dietro all’improvviso mal di pancia di Pizarro siano stati svelati.

COLPO DI SCENA – C’è Luciano Spalletti dietro a tutto questo. In maniera indiretta, sia chiaro. Infatti lo Zenit San Pietroburgo è sulle tracce di Pizarro dallo scorso agosto, da quando cioè l’ex romanista rifiutò la destinazione russa per scegliere di rilanciarsi alla Fiorentina. Spalletti ha allenato Pizarro ai tempi dell’Udinese, ed il feeling tra i due è rimasto ottimo. Il metronomo sudamericano è legato al club dei Della Valle da un altro anno di contratto a 800mila euro di ingaggio, ma lo Zenit è disponibile ad offrirgli uno stipendio ben più elevato.

CONVENIENZA – Pizarro per approdare in viola lo scorso anno ha accettato una sensibile diminuzione di quanto percepito alla Roma, ma adesso le sirene russe potrebbero fargli cambiare idea. E le sue dichiarazioni rilasciate alcuni mesi fa (“L’unica offerta che aspettavo era quella di una squadra in Cile”) sembrano dimenticate.