martedì, Dicembre 7, 2021

Latest Posts

Stefano Borghi: “Buffarini motorino inesauribile, chi lo prende fa un affare”

buffarini

Per chi non avesse letto i numeri precedenti, piccola spiegazione: immaginate di trovarvi in un bel pub inglese, ordinate una bella pinta di birra da sorseggiare per voi e per chi vi sta accanto: STEFANO BORGHI, il più grande telecronista italiano in circolazione, la voce di tanti derby argentini, di tante partite di Championship e da qualche mese anche delle calde partite di Lega Pro.

Quante volte avete pensato di chiedere un’opinione o semplicemente un racconto a Stefano? Ora è possibile, grazie a questa splendida iniziativa ora anche voi utenti attraverso i nostri contatti Facebook e Twitter o tramite commenti agli articoli potete proporre la vostra domanda, noi la gireremo a Stefano e ogni 7 giorni riceverete la tanto agognata risposta!

Questa settimana abbiamo ricevuto tantissime domande da rivolgere a Stefano e ci scusiamo fin da ora se non troverete la vostra, ma non vi preoccupate saranno presenti nel prossimo numero. Ma ora bando alla ciance e partiamo subito con la chiacchierata con Stefano di questa settimana: ecco”Una Pinta con Borghi”!

Martin Palermo sta dimostrando di avere stoffa anche nel nuovo ruolo di allenatore: credi possa affermarsi anche in Europa o deve fare ancora esperienza in Argentina magari proprio nel suo Boca? (Fonz Ù Raise Rousso)

Senza dubbio sta dimostranzo di essere un ottimo allenatore. Ha appena iniziato, è solo un anno. I risultati sono stati eccellenti, non tanto per i punti (comunque tantissimi) ma soprattutto perché ha dato un’identità, un gioco ad una squadra che era reduce da un anno modesto. L’intervento che ha saputo fare su questa rosa è la dimostrazione del fatto che possa fare l’allenatore anche ad alti livelli, ha le qualità. Il suo sogno è allenare il Boca e vincere e non credo che pensi all’Europa, se poi possa diventare allenatore anche in ambito europeo, questo non lo so, ma sono domande che lasciano il tempo che trovano. Però so che Palermo ha dimostrato le qualità per diventare un grande allenatore

Secondo te quali portieri del campionato argentino possono affermarsi in Europa e soprattutto in Italia? Per ora vedo pronti solo Barovero e il promettentissimo Geronimo Rulli. Gli altri portieri, tranne Marchesin a sprazzi, non mi sembrano assolutamente pronti. (Michelangelo Montaruli)

Beh, se vedi già pronto Geronimo Rulli hai un grande occhio. E’ vero che ha fatto prestazioni eccellenti, straordinarie, ma ha giocato 5-6 partite da professionista e non mi sembra pronto, casomai ancora da valutare. Barovero, invece, è un gran portiere ma non vedo un’evoluzione europea per lui, è più adatto al calcio argentino e poi il River probabilmente gli rinnoverà il contratto. Marchesin invece è prontissimo, è un portiere da anni con standard alti, con l’età giusta. E’ lui il principale elemento analizzando qualità, esperienza, età e prezzo da osservare in ottica europea.

Edu Vargas potrebbe dimostrare il suo valore al napoli adesso che è arrivato Benitez?? (Vincenzo Daniso)

La mia speranza è che ad Edu Vargas sia data una chance per poter dimostrare in Italia quanto vale. Dopo aver fatto bene nel Gremio per certi passaggi, e male in altri, ma comunque acquisendo una certa esperienza, credo che il cileno, seguito da un allenatore internazionale come Benitez legato ad un tipo di gioco che possa esaltare le sue caratteristiche tecniche, possa avere una chance magari più profonda rispetto al suo primo ciclo napoletano. Spero che gli venga data un’altra opportunità poi se dimostrasse di non essere in grado di giocare in Italia ci metteremo tutti il cuore in pace.

Rimanendo in tema di portieri, secondo te quale è stato il portiere più decisivo x il proprio club in Sudamerica negli ultimi 10 anni?? Provo a buttarti li 3 nomi: Abbondanzieri (Boca) , Henao (Once Caldas) , Rogerio Ceni (San Paolo). Son da podio secondo te? In un tuo personale podio chi metteresti? È interessante la tua opinione anche su ex giocatori. (Albèrt Manusardi)

Rogerio Ceni per il suo club non è stato solo un portiere, ma un monumento, uno dei massimi idoli della storia. Un leader a tutto campo. Il portiere più prolifico della storia del calcio e sicuramente una figura mitica del Sudamerica e del San Paolo. Henao fu sicuramente una figura da sogno in quel 2004 dell’Once Caldas, non aveva qualità straordinarie ma fu un elemento di grande carisma, determinante per la conquista della Copa Libertadores. Abbondanzieri è stato un mito nel Boca ma di certo non un portiere sopraffino. Non sottovaluterei Chilavert per ciò che ha dato nella nazionale paraguaiana e al Velez.

Bianchi è considerato un grandissimo allenatore ma tu come reputi la sua scelta di non utilizzare Silva in gare fondamentali come quelle di Libertadores per puntare su Blandi che francamente mi pare tutt’ altro che un fenomeno? (Alessandro Bubani)

Rispetto il giudizio ma non lo condivido. Per me Blandi è un attaccante di grande livello, capace sempre di aspettare la sua occasione. La scelta di Bianchi può discutere però sono tutti e due meritevoli di titolarità. Ritengo che Riquelme si trovi meglio con Blandi e non con Silva, per questo il primo gioca con Riquelme le partite importanti e nelle altre gioca Silva. Poi si può discutere della scelta di Bianchi di creare due squadre diverse, che non credo corretta. Ma dire che non sia questo fenomeno Blandi, non credo sia giusto, è un giocatore meritevole assolutamente di titolarità.

Elizari, De Paul in orbita Catania. Cosa ne pensi? (mix di domande da Marco Cortini, Tobia Bassani, Igor Pizzone, Mattia)

Elizari e De Paul sono due giocatori che mi piacciono molto. De Paul è un talento straordinario, un 94 che irrompe in questo modo è un qualcosa di notevole. E’ un giocatore adatto al modo di giocare in Italia e in Europa, perché è un esterno sinistro di piede destro che ha coscienza tattica e in grado di coprire sviluppando sincronismi difensivi. Senso tattico, molto veloce, dribbla, tira da lontano, insomma un giocatore con prospettive molto alte. Elizari è tecnica pura, ma è un 10 classico e questo potrebbe creargli qualche problema di adattamento visto che in Italia ormai non gioca più il classico 10. Stiamo parlando però di un ragazzo che ha un modo di giocare entusiasmante, ricco di numeri, un talento cristallino. Se il Catania prenderà Elizari vorrà dire puntare sempre di più sulla tecnica e rispolverare finalmente il classico 10.

Ho letto su alcuni quotidiani (a cui credo poco) che la Fiorentina sarebbe su Duvan Zapata e Buffarini; c’è qualcosa di vero? Come ti spieghi Mati Fernandez , in patria cosiderato un crack mentre qui in Italia non ha mai inciso veramente? (mix di domande di Mattia e Matteo Bettini)

Non credo che la stagione di Fernandez sia totalmente negativa. Per le sue caratteristiche tecniche potrebbe essere assolutamente titolare ma ha già mostrato al Villareal una fragilità caratteriale che lo limita. In questa dimensione di centrocampista in più o come primo cambio del centrocampo potrebbe dare il suo contributo. Per il mercato credo che non ci possa essere niente di vero ad un mese dall’inizio. Si fanno sondaggi ma niente di più. I nomi che sono usciti però possono entrare nell’orbita Fiorentina. Duvan Zapata è un attaccante spietato, con forza fisica brutale e colpi riconosciuti. E’ un 21enne con 100 partite da professionista che, non da titolare ma in un gioco come quello di Montella, con compagni come Giuseppe Rossi, potrebbe essere un elemento da prospettive altissime. Buffarini è un giocatore in grado di adattarsi a qualsiasi tipo di gioco e campionato. E’ un motorino inesauribile, energia pura, estremamente portato al sacrificio e ora anche concreto, in grado di segnare con un piede di tutto rispetto. Chi prende Buffarini porta a casa un giocatore che darà il 150% e per il nostro campionato è decisamente manna dal cielo, decisamente adatto al livello della nostra serie A.

 

CHEERS!!

 

L’appuntamento con le vostre domande da rivolgere a Stefano è per venerdì prossimo. Nel frattempo ecco gli appuntamenti con Stefano in tv:  domenica alle 23 VELEZ – BOCA  su Sportitalia 2 e sempre domenica alle 2,30 di notte ARGENTINOS JUNIORS – RIVER PLATE su Sportitalia 1
Ringraziamo ancora una volta Valerio Morresi amministratore della fan page di Facebook “Stefano Borghi commentatore numero uno d’Italia” che ci aiuta a raccogliere tutte le domande da rivolgere a Stefano. Continuate a seguirci per non perdere il prossimo numero di “Una Pinta con Borghi” , ci trovate su Facebook, Twitter oppure abbonandovi gratuitamente ai nostri Feed Rss.

PER LEGGERE I NUMERI PRECEDENTI CLICCA QUI

Latest Posts

Don't Miss