SHARE

Domani, giovedì 6 giugno, prende il via l’edizione 2013 del Golden Gala allo Stadio Olimpico di Roma, meeting di atletica leggera dedicato quest’anno  a Pietro Mennea, il grande atleta italiano scomparso qualche mese fa.

Bolt show- Tutti i protagonisti sono già arrivati nella capitale; il più importante di tutti, Usain Bolt, anche quando non è in pista non smette di stupire e scherzare, gli obiettivi delle macchine fotografiche sono tutte su di lui. Ma quando si tratta di parlare di Mennea si fa subito serio e in conferenza stampa dice: “Sono onorato di correre in  memoria di Mennea, è stato un grande campione dell’atletica“. Il campione olimpico giamaicano poi ritorna a parlare del suo momento di forma e della gara: “Sì è vero, a Georgetown non sono andato bene, ma vi assicuro che non sono mai stato così in forma. Ho lavorato al meglio con il mio allenatore e il tendine sta bene. Gatlin? Vedo che è in forma. I miei obiettivi sono il Mondiale e ottenere risultati mai visti prima a Rio 2016″.

Bolt

Gli azzurri- Oltre al duello nei 100 il meeting di atletica offre altre sfide, tra cui quella del salto in alto, nel quale l’italiana Alessia Trost tenta di battere la favoritissima stella croata, Blanka Vlasic. Nel salto triplo da non perdere le gare azzurre di Daniele Greco e Fabrizio Donato. Anche altri azzurri ambiscono a piazzamenti di livello; nei 100 ostacoli da tenere d’occhio sono certamente Veronica Borsi  e Marzia Caravelli, non solo le migliori nello scenario nazionale, ma anche atlete importanti in tutto quello europeo.

SHARE