SHARE

biglia

Lucas Biglia, 27enne centrocampista argentino dell’Anderlecht nel giro della Nazionale albiceleste, è dato in arrivo alla Lazio già da qualche settimana. Il club biancomalva starebbe trattando con Igli Tare i termini dell’accordo, favoriti dalla manifestata volontà del giocatore di trasferirsi in Italia. Conosciamolo meglio: campione del mondo nel 2005 con la maglia dell’Argentina Under 20, assieme a gente come Messi, Aguero, Zabaleta, Gago, Paletta e Garay, rispetto ai suoi compagni non ha mai mostrato al massimo tutte le qualità di cui è capace.

CARRIERA – Dopo un triennio speso fra Argentinos Juniors ed Independiente, Biglia si trasferisce in Belgio, all’Anderlecht. Qui entro breve tempo si impone come uno dei calciatori più rappresentativi. A gennaio 2013 avviene però qualcosa di brutto, che rischia di interrompere la carriera del ragazzo: è la depressione. Una frequente e continua emicrania accompagnata da numerosi trattamenti medici presentati al club. In mezzo, la non facile situazione scaturita dal suo desiderio di voler cambiare aria, con il mercato invernale che lo pone in cattiva luce con la proprietà.

RECUPERO – La clausola rescissoria di 8 milioni non lo aiuta, l’umore diventa sempre più nero…sino a quando ce la fa, se ne tira fuori Biglia e torna in campo in una classica del calcio belga, nella partita contro lo Standard Liegi. Un gol ed una espulsione, ma il mal di testa è passato. Adesso i rapporti con l’Anderlecht sono migliorati, da almeno una decina di giorni la dirigenza si è rassegnata a perdere uno dei suoi giocatori più importanti negli ultimi dieci anni. E la Lazio è pronta ad accoglierlo.

SHARE