SHARE

nigeria

 

Non c’è partita, e si sapeva. Ma Tahiti entra nella storia, grazie al gol di Tehau nella ripresa. Finisce 1-6 per gli africani, tripletta per l’ “italiano” Oduamadi. 

Contro i dilettanti polinesiani, la Nigeria domina in lungo e in largo per quasi tutto il match.
Tahiti ce la mette tutta contro i vincitori della Coppa d’Africa, ma dopo appena quattro minuti vanno in svantaggio con un tiro di Echiejile deviato da Vallar, difensore con il numero 10. Poi Oduamadi segna il secondo e il terzo gol per le Aquile.

Tahiti ci prova nella ripresa e trova un gol insperato con uno dei fratelli Tehau, che poi dopo pochi minuti però segna anche un autogol. Oduamadi ne fa tre,  Echiejile firma la sua personale doppietta e così la Nigeria vince facilmente con il risultato di sei a uno con i Guerrieri di Ferro.

Prova d’orgoglio per Tahiti. E’ stata soltanto una questione di punteggio.

 

SHARE