SHARE

>>>ANSA/ CORI RAZZISTI: MILAN LASCIA AMICHEVOLE A BUSTO ARSIZIO

Adriano Galliani è atteso in giornata a Montecarlo da Ranieri per trattare la cessione di Kevin Prince Boateng al club monegasco. L’ex capitano, invece, è ad un passo dalla Fiorentina.

Non è El Shaarawy dunque l’obiettivo del magnate russo Dmitry Rybolovlev. Falcao e James Rodríguez hanno già completato l’attacco atomico del club del principato e, pertanto,  i monegaschi si sono fiondati alla ricerca di un nome di grido a centrocampo. Ranieri, alle prese con la costruzione di una squadra stellare, pare aver individuato nel numero 10 del Milan il rinforzo giusto a centrocampo e, nella giornata odierna, sembra intenzionato a sferrare l’assalto decisivo.

Come anticipato nei giorni scorsi, il Milan e Allegri non ritengono più fondamentale il ghanese. Con 10/15 milioni cash il Boa sarebbe libero di accasarsi oltralpe. I soldi guadagnati  dalla cessione del compagno di Melissa Satta (in fase calante da circa un anno e mezzo) verrebbero re-investiti, assieme a quelli guadagnati dalla cessione di Robinho, per portare finalmente a Milano l’Apache Carlitos Tevez.

Un operazione dunque che accontenterebbe tutte le parti in causa: il Monaco, alla ricerca di un centrocampista con l’esperienza di Boateng, il Milan, smanioso di reperire i fondi per accelerare la trattiva Tevez, il giocatore, non considerato più imprescindibile dai rossoneri e pertanto voglioso di mostrare il suo valore altrove.

Ambrosini, intanto, dopo aver discusso con Montella, si è convinto del trasferimento in Toscana: un anno di contratto per il biondo ex capitano rossonero che, in riva all’Arno, cercherà di farsi rimpiangere dai dirigenti milanisti. Bel regalo di compleanno dunque per il tecnico della Fiorentina che, proprio in giornata, compie 39 anni.

 

 

SHARE