SHARE

spagna

 

E vincono sempre loro. Anche quest’oggi a Gerusalemme le Furie Rosse battono l’Italia con il risultato di 4 a 2. Gli uomini di Mangia fanno di tutto, ma alla fine dominano sempre gli spagnoli.

Partenza sprint per gli iberici, che passano in vantaggio dopo appena cinque minuti con Thiago Alcantara di testa. Grande l’assist di Morata, attaccante del Real Madrid che nelle ultime ore sembrerebbe vicino al Napoli. L’Italia si sveglia e l’attaccante napoletano, Ciro Immobile, pareggia i conti con un gran cucchiaio che sorprende De Gea. Gli uomini di Mangia rientrano in partita, ma dura poco. Passano pochi minuti Thiago Alcantara raddoppia, complice l’errore difensivo della coppia Caldirola-Regini. Gli spagnoli non demordono, anzi attaccano ancora di più: Donati stende Tello e per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto ci va sempre Thiago Alcantara, che non sbaglia. Tris per il centrocampista blaugrana, in rotta di collisione con il Barcellona.

Il primo tempo termina con gli spagnoli in netto vantaggio.

Nella ripresa è un classico monologo spagnolo, con gli azzurrini che rincorrono gli avversari. Le Furie Rosse possono segnare ancora in diverse occasioni e il gol arriva con Isco, sempre dagli undici metri. Gli uomini di Mangia accusano la mazzata, ma continuano a provare a segnare. Insigne serve Borini, che da fuori area, sorprende De Gea per il 2-4. Il match termina così, senza altre emozioni, con la Spagna meritatamente campione d’Europa.

Isco il migliore giocatore della competizione. Il centrocampo della Spagna è di un’altra categoria, composto da calciatori già titolari nelle loro rispettive squadra. Cosa ben diversa per quanto riguarda la Nazionale italiana: la difesa era composta da 4 difensori che militano nel campionato cadetto italiano. Differenze da colmare…

Orgoglio Italia, Spagna mostruosa!

SHARE