SHARE

Andre-Schurrle-Germany-vs-Ukraine_2769704

Il punto sul mercato estero di Maidirecalcio

Ufficiale, il classe ’90 Andrè Schurrle è un nuovo giocatore del Chelsea. Acquistato l’ex Bayer Leverkusen (che ha firmato per 5 anni) Mourinho ora vuole l’attaccante di Zenit e Brasile Hulk, sulle cui tracce ci sono anche due club che hanno, proprio oggi, ufficializzato i rispettivi tecnici. Parliamo di Psg e Real Madrid che, con l’arrivo di Blanc e Ancelotti, cercheranno di partire all’assalto dei maggiori pezzi pregiati del mercato europeo.

Il Psg, oltre ad Hulk, pare abbia sondato la pista Zenit anche per l’acquisizione di Witsel, ma il nome caldo è quello di David Luiz, molto stimato dal tecnico francese. Per Mourinho il riccio è sacrificabile e, dunque, il Psg potrebbe ritrovarsi in difesa la coppia centrale della nazionale brasiliana. Un acquisto praticamente sicuro per il Real di Ancelotti, come anticipato nei giorni scorsi, è quello di Isco dal Malaga: lo sceicco Abdullah Al-Thani, patron del club della città di Picasso, ha anticipato che “la maglia numero 22 verrà ritirata”.

I vice-campioni d’Europa del Borussia Dortmund hanno individuato nell’ex bolognese Gaston Ramirez il giocatore che manca alla corte di Klopp. C’è da battere la concorrenza dell’Atletico Madrid, ma i gialli paiono in vantaggio. Restando in Germania, Shinji Okazaki, autore di un’ottima Confederation Cup, ha firmato con il Mainz fino al 2016 mentre l’interista Caldirola è vicinissimo al Werder Brema.

Il Manchester United è ad un passo da Thiago Alcantara e pare disposto ad ascoltare le proposte per Rooney (Arsenal su tutte). Proprio i Gunners lavorano alla cessione di Arshavin allo Zenit e cercano di strappare Julio Cesar alla Roma. I cugini del Tottenham, invece, sono ad un passo da Paulinho che parla già da londinese: “Sarebbe un sogno giocare con gli inglesi”.20 milioni cash e concorrenza dell’Inter battuta. Sempre in Inghilterra poi, movimenti a Liverpool: l’Everton sfida il Milan per Honda e i Reds vogliono Elia, mentre Henrikh Mkhitaryan dello Shakhtar, su Facebook, raffredda la pista inglese. Proprio gli ucraini sono ad un passo dal chiudere la trattativa che porterà il ventenne Fred (promessa dell’Internacional di Porto Alegre, omonimo dell’attaccante di Flamengo e nazionale) a Donetsk.

Lo stesso club di Porto Alegre, infine, ha in giornata chiuso le porte ad Adriano: la società non è rimasta soddisfatta dei test medici effettuati dall’ex Inter. Così il direttore calcistico dell’Internacional, Luis Cesar Souto de Moura: “Secondo i nostri medici l’atleta ha fatto notevoli progressi dal punto di vista fisico, ma ha ancora bisogno di tempo per tornare a giocare a livello competitivo, e la nostra società non ha tutto questo tempo a disposizione”. Per l’ex Imperatore, dunque, il ritorno al calcio giocato a livelli decenti diventa sempre più un’utopia.

SHARE