SHARE

Conte2

Habemus top player. E’ questo che avranno pensato i tifosi della Juventus al momento dell’annuncio dell’acquisto di Carlos Tevez dopo due anni di attesa. Ma ora cosa cambia? In che posizione giocherà Carlitos? In che modulo e con quale partner? A tutte queste domande lui, l’Apache, ha risposto dicendo di non averne ancora parlato con Conte eppure una prima idea si può avere.

3-5-2- Se la Juventus nella prossima stagione dovesse continuare a giocare col 3-5-2 che tante soddisfazioni ha dato nelle due ultime stagioni, Carlitos sarebbe senz’altro una delle due punte, cambiando le proprie funzioni a seconda del partner d’attacco. Ad oggi,  a giocare con lui là davanti ci sarebbe Fernando Llorente. Il Re Leone agirebbe da classica prima punta per aprire spazi agli inserimenti dei centrocampisti (abilità in cui eccellono) e ai movimenti di Tevez che gli ronzerebbe attorno. Ma nel parco attaccanti juventino potrebbe presso metter piede anche Stevan Jovetic. Con il montenegrino le cose cambierebbero perché in una coppia Tevez-Jovetic sarebbe l’argentino ad agire da prima punta. Atipica, di movimento, di manovra ma pur sempre centravanti con Jo-Jo ad agire più largo prevalentemente a sinistra per tagliare in mezzo.

4-3-3- Sono in molti coloro che sostengono che Antonio Conte voglia dare un taglio più internazionale alla sua Juve abbandonando la difesa a tre, senza rinunciare al trio di centrocampo. L’unico modo per conciliare questi due punti fermi è adottare il 4-3-3. In questo caso Chiellini agirebbe da terzinosinistrocon Lichtsteiner a destra e con Pirlo, Marchisio e Vidal (con Pogba pronto a subentrare) in mediana. E d’avanti? D’avanti di sicuro ci sarebbe Llorente a fare il centravanti con Tevez largo a sinistra e qualcun altro che a destra dovrebbe arrivare dal mercato. Uno alla Diamanti per intenderci. Una suggestione in caso di arrivo di Jovetic sarebbe quella di schierare il tridente pesante  con Tevez e il montenegrino ad agire ai lati del centravanti spagnolo. Tuttavia appare un’ipotesi troppo spregiudicata con tre giocatori di fatto esentati dalla fase difensiva. Stesso discorso con Vucinic in luogo di Jovetic.

4-2-3-1- L’ultimo modulo al vaglio di Conte è quello con tre trequartisti alle spalle di un centravanti in stile Bayern. Centravanti che sarebbe Llorente con Tevez, Marchisio e l’ala destra ancora mancante alle sue spalle e con Pirlo e Vidal davanti alla difesa. In questo modulo Jovetic potrebbe agire sia da trequartista al posto di Marchisio, che a sinistra in luogo di Tevez che, a sua volta, potrebbe fare  il centravanti. Quest’idea di gioco però appare poco percorribile per vari motivi. Primo, come detto, ad oggi non c’è un’ala destra. Secondo, Pirlo ha dimostrato di esprimersi meglio con due mezze ali a coprirgli le spalle così come Marchisio di esprimersi meglio da interno che da trequartista. Terzo, ma non ultimo, questo modulo sarebbe estremamente limitante nei riguardi dell’arma letale della Juventus: gli inserimenti di Arturo Vidal.

SHARE