SHARE

192283_heroa

Buffon 6: Risponde quando chiamato in causa, un pò incerto su qualche respinta. In qualche modo manda sul palo il destro di Xavi. Sui rigori, niente da fare.

 

Barzagli 5: Non sta bene fisicamente, e si vede. Lento nelle chiusure, gli riesce bene soltanto un anticipo. Viene lasciato sul posto da Torres ed in panchina all’inizio della ripresa. Non è il giocatore visto durante il campionato.

 

Bonucci 5.5: Partita nella media, con qualche pasticcio in fase di impostazione. Litiga con Buffon per un’ amnesia su un calcio d’angolo e balla sull’assedio spagnolo alla fine del secondo tempo. Sbaglia il rigore, ma apprezzabile il coraggio nel prendersi una tale responsabilità.

 

Chiellini 6,5: Ci mette il fisico, arginando senza problemi le scorribande di Pedro. Arbeloa non punge e lui è puntuale su ogni lancio lungo di Casillas. Patisce un pò di più dopo l’ingresso di Navas, ma complessivamente partita più che sufficiente.

 

Maggio 7: E’ l’uomo con più occasioni sotto porta: ci prova in tuffo, in anticipo su Casillas, facendo la torre per Marchisio, ma il gol non arriva. Moto perpetuo sulla fascia destra, nel primo tempo si fa beffe di Jordi Alba. Nella ripresa rimane più in fase difensiva, prova a mettere qualche cross ma senza successo.

 

Pirlo 5.5: Come Barzagli, soffre una condizione fisica non perfetta. Prova a mettere ordine, ma sbaglia alcune giocate banali e talvolta si addormenta con il pallone. Partita nella media, ma da Pirlo ci si aspetta sempre qualcosa di più.

 

De Rossi 7: Baluardo insormontabile, lotta su ogni pallone e prova ad impostare con fortune alterne. Si adatta al centro della difesa e salva più volte su possibili tap-in spagnoli. Se giocasse sempre così a Roma non avrebbero molto da mugugnare.

 

Giaccherini 6,5: Nel primo tempo, dopo qualche pasticcio in ripartenza, punge ripetutamente sulla fascia, non soffrendo particolarmente Arbeloa e Pedro. Nel secondo, inizia ad andare in difficoltà su Jesus Navas, ma in attacco è sempre pericoloso. Il palo colpito nel secondo tempo rimarra impresso nella sua mente per molto tempo.

 

Candreva 7: La vera sorpresa di questa italia. Non lascia un centimetro agli spagnoli, corre per 4 e si esibisce in dribbling di alta scuola. Prova ripetutamente a mettere palloni in area ma Gila non è in giornata. Ottimo l’asse con Maggio, che fa letteralmente impazzire Del Bosque, specialmente nella prima frazione di gioco.

Marchisio 6,5: Non si vede molto in fase di possesso, ma fa un incredibile lavoro oscuro. E’ il primo a pressare, toglie il fiato ai palleggiatori iberici, crea dei blocchi per favorire i compagni sui calci da fermo e va vicino al gol su sponda di Maggio. Esce dopo aver dato tutto.

Gilardino 5: Molto statico, viene arginato agevolmente dal duo Pique/Ramos. Quando prova a dare profondità finisce in fuorigioco, mentre sui cross è puntualmente in ritardo. Riesce in qualche scambio di prima con Candreva e Giaccherini, ma non incide sulla partita.

 

Montolivo 5.5: Prova a dare una mano a Pirlo nell’impostazione, ma sembra più stanco di lui nonostante l’ingresso tardivo. Qualche errore di troppo nelle verticalizzazioni, subisce il forcing finale della Spagna. Impeccabile dal dischetto.

 

Aquilani 6: Gioca pochi minuti, riuscendo a dare brio a qualche contropiede. Alcune distrazioni difensive, ma si guadagna la sufficienza.

Giovinco 5,5: Come prima punta può fare ben poco. Si muove bene in occasione del palo di Giaccherini, ma soffre la fisicità dei centrali spagnoli e riesce a toccare pochi palloni.

SHARE