SHARE


bayern

Pep Guardiola batte la sua ex squadra. Anche se era solo un’amichevole di luglio, all’Allianz Arena, il nuovo Bayern vince per 2-0 contro il Barcellona di Messi. Assenti tutti i Nazionali spagnoli.

Il lavoro di Guardiola lo si poteva intuire già dagli undici messi in campo. Neuer in porta; difesa alta con Boateng e Dante; Alaba e Rafinha terzini. Lahm , invece, è stato spostato sulla linea a tre di centrocampo con Kroos e Thiago Alcantara. Il terzino della Nazionale tedesca ha sbloccatto il match con un colpo di testa in inserimento su cross di Ribery al 14’. L’esterno francese, apparso subito in ottima condizione, è partito da finto “nueve”, ma si alternava con i suoi compagni di repato quali Robben e Muller. I tre davanti non hanno punti di riferimento alla difesa del Barcellona e a turno si accentrano per giocare di sponda con gli inserimenti dei vari Kroos e Thiago Alcantara. La prima frazione vedeva in vantaggio la squadra di Guardiola.

La partita, però, è durata in pratica solo un tempo. Nella seconda frazione di gioco, a causa anche del caldo opprimente, i ritmi si sono abbassati e la partita è diventata meno spettacolare. Il Bayern, però, ha raddoppiato nel finale con il solito Mandzukic, ben assistito da un cross da sinistra di Contento.

Per i tedeschi sabato ci sarà la finale di Supercoppa di sabato contro i rivali di sempre del Borussia Dortmund.