SHARE

OLAIl Milan sembra aver puntato l’attaccante del Benfica. Maidirecalcio ve lo presenta in quest’articolo.

“Ce l’hanno offerto e ci interessa”, ha detto di lui Adriano Galliani. Vediamo chi è Ola John.

Nato il 14 maggio 1992, il giocatore del Benfica, qualora dovesse davvero diventare un giocatore del Milan, non passerebbe certamente inosservato.

Il suo paese d’origine fa già sognare i tifosi del diavolo, riportandoli indietro di una quindicina d’anni. Nato a Zwedru, Ola è infatti liberiano come l’idolo di un’intera generazione di tifosi rossoneri: sua maestà George Weah. A soli due anni John scappò dal martoriato paese africano assieme alla madre e ai fratelli per sfuggire alla guerra civile che già si era portata via il padre del giocatore.

Rifugiatosi in Olanda, nel 2002 dopo aver trascorso quattro stagioni nelle giovanili del DES Nijverdal, lui e suoi fratelli Collins e Paddy vengono acquistati dal FC Twente. Dopo aver effettuato tutta la trafila nel settore giovanile, nella stagione 2008/2009 Ola John si laureò capocannoniere del campionato primavera con 20 gol, precedendo l’ex Inter Castaignos.

Poi la prima squadra dove ha fatto faville: in 2 anni si è guadagnato il posto da titolare totalizzando, al termine della sua esperienza in Olanda 46 partite in Eredivisie condite da 9 gol e 16 assit e 13 in Europa League con un gol e 4 assist.

Poi, nel maggio 2012, il passaggio al Benfica per 9 milioni di euro.

Non troppo fortunata l’esperienza lusitana dove il giocatore ha collezionato 22 partite in Liga (15 da titolare) senza trovare la via della rete, effettuando solo 5 assist. In Portogallo è arrivato anche l’esordio in Champions, competizione dove ha disputato 4 incontri realizzando un assist e un gol (contro il Celtic). Una volta uscito dalla Champions, Ola ha giocato con continuità anche in Europa League, giocando 8 partite (1 gol e 1 assist), disputando anche gli ultimi 25 minuti della finale contro il Chelsea.

Nel giro della nazionale maggiore, ha esordito con gli orange proprio nell’ultima amichevole contro gli azzurri pareggiata per 1-1 prendendo poi parte agli ultimi europei Under21, dove ha realizzato 1 gol e 2 assist nei tre incontri da lui disputati.

Giocatore tutto corsa e tecnica, di buona stazza (1,80 cm per 78 kg) e ottima muscolatura, Ola John fa del dribbling la sua arma principale: abile nel partire dalla sinistra e calciare a giro sul secondo palo, l’attaccante del Benfica calcia bene anche con il sinistro nonostante sia un destro naturale. Elemento tranquillo (mai espulso in carriera) ha un difetto: la scarsa propensione ad aiutare i compagni in fase difensiva. L’allenatore del Benfica Jorge Jesus ha messo il giocatore sul mercato, infastidito proprio da questo. Il liberiano/olandese, da parte sua, non vuole perdere tempo in vista dei prossimi mondiali.

La sua partenza sembra imminente, vedremo se Galliani sarà abile a sfruttare l’occasione.

Chiudiamo con un video che evidenzia le qualità del giocatore, tutto corsa, tecnica e abilità nell’uno contro uno:

SHARE
Previous articlePsg – Real Madrid: Ancelotti punzecchia i francesi
Next articleAlberto Cerri, il predestinato
Nato nel 1988 a Campobasso e folle tifoso dei Lupi molisani, nei ritagli di tempo tra una partita e l'altra mi sono laureato in Cooperazione Internazionale a Bologna. Devoto a Mágico González, Jay-Jay Okocha e Carletto Mazzone, amo il calcio minore e le tante microstorie che si celano dietro una semplice partita di "pallone".