SHARE

Walter Mazzarri

Dopo l’esordio vincente contro il Genoa, il tecnico dell’Inter Walter Mazzarri in conferenza stampa in vista dell’insidiosissima trasferta di Catania.

Orgoglioso dei ragazzi – “Ho visto una bella crescita. I nostri esterni spingono bene e non a caso nelle ultime due partite hanno anche segnato. Hanno convinzione nei propri mezzi. Spero che domani, contro una squadra importante, su un campo difficile, la squadra prosegua il suo processo di crescita. Dobbiamo capire, senza distrarci, di cosa ha bisogno questa squadra. Serve togliersi i retaggi e i fantasmi del passato, come attaccare e non stare attenti alle ripartenze altrui. In parte siamo riusciti a migliorare, attaccando senza scoprirci. Questa squadra deve fare il suo gioco tranquillamente attaccare sempre mantenendo l’equilibri fra i reparti”

Loro forti, ma si preoccupino di noi – “Il Catania cerca di portare dalla sua parte tutta la positività, può sfruttare l’ambiente caldo che c’è e va benissimo. Noi dobbiamo fare la nostra partita, contro una squadra che gioca bene a calcio. Sono anche stati sfortunati. A Firenze è difficile giocare, lo sappiamo. I ragazzi però da martedì si sono presentati bene, nel modo giusto, per fare una grande partita dal punto di vista tattico. Gli altri devono preoccuparsi di noi, dobbiamo crescere in autostima, non dobbiamo prendere scoperture. I ragazzi sulle fasce sono bravi e spingono, ma i nostri dovranno essere pronti ad affrontarli.”

Condizione dei singoli – Kovacic in settimana ha fatto un lavoro differenziato per aumentare il minutaggio. Per entrare in forma c’è bisogno di un po’ di tempo. Non so se lo impiegherò dall’inizio o con una staffetta, sapendo che un giocatore come lui può essermi utile anche all’ultimo”. “Milito l’ho visto crescere, lo vedo più convinto. Va in primavera per dimenticare l’infortunio. Deve alzare i ritmi, mettere minuti, sa quello che voglio dagli attaccanti e cercherà di fare con la primavera quello che chiediamo ai centravanti.”

Dove arriverà questa Inter ? – “Alla fine si tireranno le somme. Se si dovesse fare qualcosa oltre le aspettative del momento nessuno si nasconderà. Bisogna far parlare il campo, come ha detto anche Ranocchia. Un mezzo bilancio si farà quando le avremo incontrate tutte, vedremo dove siamo e faremo delle considerazioni che comunque non saranno definitive. Nella mia carriera il girone di andata è sempre stato inferiore a quello di ritorno. ogni storia è diversa dall’altra, vedremo.”