SHARE

ronaldo

Il Fenomeno Ronaldo, ospite d’eccezione dell’European Poker Tour di PokerStars in corso in questi giorni nelle sale del Gran Casino di Barcellona, ha rilasciato alcune dichiarazioni: 

“Nel Real Madrid ho vissuto il miglior momento della mia carriera. Ma anche al Barcellona ho trascorso un anno magnifico, sono andato all’Inter dopo aver litigato con la dirigenza blaugrana. In Spagna ho vissuto i miei anni migliori. Mi è sempre piaciuto il poker, gioco da anni con gli amici e ora sono testimonial di PokerStars. Mi piace l’adrenalina, è qualcosa che mi mancava da quando ho smesso di giocare a calcio”.

Poi aggiunge:
“Sono felice di ciò che ho raggiunto con il calcio. Quando perdevo una partita stavo molto male, passavo ore rivedendo il match e cercando di capire i miei errori. Questo mi aiutava tanto a migliorare nelle gare successive. La mia vita è stata perfetta, non cambierei nulla e voglio continuare ad essere sempre stesso. Mi piaceva quando la gente diceva fossi un fenomeno, significa che ciò che facevo andava bene”.

José Mourinho lo ha definito il “vero” Ronaldo:
“Sono contento che si ricordi di me. Credo che ognuno abbia la sua storia e faccia la sua storia. Io ho fatto la mia storia, Cristiano Ronaldo sta facendo la sua e bisogna rispettare il parere di tutti. Zidane è stato uno dei migliori amici che abbia avuto, sia come calciatore che come persona. Anche Roberto Carlos, Figo… Ho tanti amici nel calcio”.