SHARE

Mesut-Ozil-2252285

Con l’acquisto di Ozil, l’Arsenal si è inserita di diritto nelle contendenti al titolo della Premier League, ma l’arrivo del tedesco non ha portato solo gioia e speranze per gli addetti ai lavori londinesi. E’ di oggi la notizia che conferma un’indagine riguardante una presunta scommessa sull’arrivo dell’ex Real Madrid alla corte di Wenger da parte dell’allenatore dell’Arsenal Academy, Mark Arber.

L’indagato avrebbe twittato queste parole dopo la chiusura del mercato:”Lovely bit of 14-1 Mesut”. Sembrerebbe proprio una vittoria per lo scommettitore, che però forse non conosceva le regole della federazione, le quali proibiscono le scommesse da parte di chi è all’interno della società e che quindi può trarre vantaggio dalla sua posizione.

“Non si ha il permesso di scommettere su una partita o su una competizione in cui si ha influenza, sia diretta che indiretta. Questa regola include anche le scommesse su ciò che segue: eventi in cui sia coinvolta la società di cui si fa parte o le società che fanno parte della stessa lega (per esempio il calciomercato).”

Il portavoce dei Gunners ha dichiarato personalmente che la dirigenza sta lavorando per verificare la reatà dei fatti e risolvere la questione.

“La stiamo prendendo molto sul serio. Tutti gli addetti ai lavori sono a conoscenza delle loro responsabilità e delle regole che vigono in questa lega.”

In Inghilterra, come in quasi tutte le leghe europee, le scommesse sono prese davvero seriamente per prevenire lo spettro delle partite pilotate. A prova di questa ferrea disposizione mentale, l’inglese Andros Townsend è stato multato e sospeso per aver scommesso durante l’estate, saltando così l’impegno con l’under 21.