SHARE

Quando-Neymar-era-del-Real-Madrid_h_partb

Il calciomercato è fatto di momenti fortunati, a volte di azzardi e di scommesse, e spesso chi rischia di più ne esce vittorioso. La storia ci ha consegnato tanti intrecci di mercato, che spesso hanno coinvolto rivali a livello europeo e nazionale che battagliavano anche fuori dal campo, ma la documentazione ripescata da “AS” ha sicuramente dell’incredibile e farà mangiare le mani ai tifosi del Real Madrid anche perché non si tratta di cifre galactiche come piacciono tanto nella capitale spagnola ma di circa 60 mila euro, quisquilie per un club così importante.

Neymar, acquistato dal Barcellona quest’estate per 57 milioni di euro, era del Real Madrid e poteva essere a tutti gli effetti il Messi dei Blancos. Era il 2006 e il 14enne brasiliano firmò un contratto con la società spagnola (vedi foto). Arrivato a Madrid e inserito nella Primavera del club, il ragazzo iniziò ad allenarsi con la squadra e per ben due settimane lavorò fianco a fianco con i suoi nuovi compagni. Ma nell’accordo tra Neymar e il Real Madrid ballavano ancora 60 mila euro da corrispondere all’agente Wagner Ribeiro che aveva avuto il merito di portare il talento in Spagna. Il Real non accettò la proposta e decise di stracciare il contratto. Il ragazzo riprese la via di casa e 7 anni dopo eccolo in maglia blaugrana. Una storia che forse ha inciso nella scelta finale tra Barcellona e Real Madrid. Quello smacco Neymar non lo ha dimenticato e così insieme al suo agente ha scelto la squadra rivale.

Il documento è conservato negli archivi della federazione madrilena e risale alla primavera del 2006. ‘As’ lo ha scovato e pubblicato a tutta pagina come risposta alle punture di spillo provenienti da Barcellona sui costi dell’affare-Bale. Tra l’altro il 30 marzo 2006 Neymar assistette alla vittoria larga del Real Madrid contro il Getafe al Bernabeu.

SHARE