SHARE

roma

Questa mattina la Roma ha ripreso ad allenarsi agli ordini di mister Garcia, dopo i tre giorni di riposo concessi, per prepararsi alla terza gara di campionato che vedrà i giallorossi impegnati nel posticipo di lunedì sera in trasferta in casa del Parma. Il tecnico, oltre ad aver  dovuto fare a meno dei sette nazionali ancora  impegnati nelle qualificazioni mondiali, ha dovuto rinunciare anche all’infortunato di lungo corso Destro, di Bradley,che ha rimediato una distorsione alla caviglia con la sua nazionale durante le fasi di riscaldamento, e di Gervinho tornato malconcio dal ritiro della Costa D’Avorio.

L’entusiasmo in casa Roma è palpabile, tanto da far passare quasi inosservate le dichiarazioni dell’ex Osvaldo che ,intervistato  nel ritiro dell’Italia a Torino, non le mandava a dire ad un ambiente, quello romano, colpevole di aver contribuito alla sua cessione al Southampton nel mercato estivo. Non è certo passato inosservato invece il botta e risposta carico di stima reciproca tra Garcia e capitan Totti intervenuti entrambi domenica sera a una trasmissione francese su Canal Plus. Il tecnico ha elogiato il fantasista sottolineandone non solo le indiscusse doti tecniche ma soprattutto quelle umane che lo fanno, e lo faranno anche in futuro,  essere leader sia in campo che fuori di questa Roma. Garcia ha poi aggiunto sulla squadra: ” A Roma ho trovato un gruppo di giocatori non dico…paralizzati, direi sfiduciati, la finale di Coppa Italia persa aveva pesato molto. Quando sono arrivato  c’era un forte disamore, adesso ho l’impressione che le cose comincino ad andare meglio”. Nel suo intervento a sorpresa nella trasmissione Totti non ha potuto che ringraziare il tecnico per la stima dimostratagli non ponendo limiti alle ambizioni giallorosse che questo positivo inizio di stagione ha fatto decollare: “Noi cerchiamo di seguirlo il più possibile, perché avendo questa considerazione di lui possiamo ambire a tante cose”.