SHARE

ranieri monaco

In Inghilterra lo chiamano il Tinkerman, l’aggiustatore: dopo tanti anni da subentrato, Claudio Ranieri si è scelto il suo progetto: “Era l’occasione giusta per portare avanti un progetto, ero subentrato troppe volte a stagione in corso. Tinkerman? Non lo ritengo un soprannome negativo“.

L’allenatore ex, fra le altre, di Juve, Inter e Roma, ha parlato proprio dei bianconeri, che hanno strappato Tevez al suo Monaco, sulle pagine della Gazzetta dello Sport: “Stanno colmando il gap a livello europeo grazie alla loro ferocia, Tevez è il giocatore perfetto, lo volevo al fianco di Falcao: goleador, grande corsa, pressa anche in tribuna. E’ il Conte dei calciatori“.

Sempre rimanendo in Italia, il mister del Monaco è incuriosito dal Milan: “Vedremo cosa farà Kakà, poi ci sono Inter e Napoli. Occhio anche alla Fiorentina, Montella mi piace da impazzire“.