SHARE

Stramaccioni sky

I ragazzi stanno bene – Alla vigilia del big match Inter-Juve torna a parlare ai microfoni di Sky l’ex allenatore dei nerazzurri Andrea Stramaccioni. Queste le parole del tecnico sulla sfida che l’anno scorso, giocata a Torino, rappresentò il momento più alto della sua carriera nerazzurra: “Sono convinto che sarà una bella partita innanzitutto. Ho visto i ragazzi e la squadra bene, sono motivati e grazie al lavoro del mister e al recupero totale di giocatori li vedo convinti di quelli che fanno, un po’ come eravamo noi quando stavamo bene. Io credo che quando l’Inter è motivata e sta così bene non è facile giocare a San Siro. Sarà una grande partita, sono sicuro.”

Ho pagato la mia inesperienza – Si torna poi alla passata stagione e alle tante difficoltà dopo la buona partenza: “I giocatori che erano stati più importanti da gennaio hanno cominciato ad avere tanti problemi e anche un pizzico di sfortuna. E parlando con intelligenza e umiltà – spiega l’ex tecnico – se mi ero sentito in una posizione di grande controllo della situazione fino al giro di boa, in un momento di emergenza, di difficoltà ho pagato la mia inesperienza. Non c’è niente di male nell’ammettere che in quel momento ho commesso qualche errore

Per i tifosi e pronostico (di parte) – Strama chiude con un ringraziamento speciale ai tifosi nerazzurri: “Io non sono uno che sputa nel piatto dove ha mangiato e lo dico anche per rispetto dei tifosi dell’Inter, che mi sono stati vicini e mi hanno voluto bene fino alla fine. Il pronostico? E’ un po’ presto per me darlo dal punta di vista professionale quindi la vinciamo noi!”.