SHARE

di natale

di Giuseppe Barone

Nell’immediato post-partita del match pareggiato dalla sua Udinese in casa per 1-1 contro il Bologna, Guidolin ha rilasciato delle dichiarazioni mostrandosi non troppo soddisfatto della partita dei suoi. Ecco le parole del tecnico friulano: “Ci ha pensato la squadra a cambiare ritmo e trovare un risultato positivo che non ci soddisfa appieno ma dobbiamo accettare. Abbiamo giocato molto noi, anche se non velocemente, abbiam preso gol sul loro unico tiro, ma non hanno rubato niente. Non siamo soddisfatti ma questo punto ci sta bene. La nostra dimensione è quella di un club che in tre anni è sempre andato in Europa togliendo posti a squadre importanti di maggior spessore. Cerchiamo di fare più punti possibile, anche se ci dispiace essere usciti dall’Europa. Io in Nazionale? No, sicuramente no”.

Anche Antonio Di Natale ha commentato il pareggio conquistato in rimonta contro la squadra felsinea, proprio con un suo gol, che per la contabilità dell’attaccante napoletano vale il numero 176 in serie A. Di natale promette di non fermarsi qui e ai microfoni di Sky rivela il suo sogno: “Sono contento perchè è un obiettivo importante aver raggiunto 176 gol in A. L’età c’è perchè ho 35 anni ma spero di segnare ancora per raggiungere l’obiettivo che mi sono prefissato, ovvero i 200 gol in Serie A. Sul gol è stato bravo Muriel che mi ha messo una palla sopra i difensori e io ho fatto il movimento sul secondo palo e poi ho fatto gol. Mondiali? Mi piacerebbe farli, ma il mister sta facendo un grande lavoro. Insieme con Totti e Del Piero? Si ma insieme facciamo 200 anni. Io sto bene e lavoro tanto, spero di arrivare in fondo e poi rispetterò le scelte del mister. Quando mi ritirerò mi piacerebbe allenare i giovani perchè è la mia passione. Io come Guidolin? Impossibile, non potrei mai emulare il mister”.