SHARE

messi

Dopo l’esordio vincente in Champions League del Barcellona al Camp Nou contro l’Ajax con il punteggio di 4-0, i microfoni del sito web ufficiale della Uefa hanno intervistato il bomber dei catalani Lionel Messi, autore di una tripletta che lo ha portato a quota 62 reti in Europa.

L’attaccante argentino ha cosi commentato con gioia l’esito del match: “Ovviamente sono felice di essere arrivato a 62 gol in UEFA Champions League ma soprattutto sono felice per la buona prestazione della squadra e per il risultato ottenuto. Abbiamo affrontato un ottimo Ajax, che ha sempre provato a giocare a calcio, cercando di rubarci parla e tenerla. Aver vinto con questo margine è davvero un buon segnale. E’ stato bello giocare contro una squadra che voleva competere contro di noi cercando solo di giocare il suo calcio. Ne è uscita una bella partita da guardare”.

A chi gli chiede cosa ne pensa dell’idea di poter scavalcare Raúl nella classifica dei migliori bomber europei, l’argentino risponde così: “L’idea di superare Raúl al vertice della classifica dei cannonieri di Champions League rappresenta una bella sfida, ma per me non è essenziale. Abbiamo altri obiettivi, come squadra. Prima di tutto cercare di vincere ancora questa competizione. Poi il numero di gol che segnerò questa stagione non è così importante”.
Leo Messi antepone quindi, almeno a parole, gli obiettivi personali a favore di quelli di squadra.