SHARE

Top Moratti

Nei giorni in cui Massimo Moratti ha ufficialmente dichiarato l’addio (graduale) alla sua amata Inter, ripercorriamo il ventennio di presidenza attraverso gli acquisti più importanti messi a segno in questi anni. Nella “Top 10”, compilata in ordine di arrivo in nerazzurro, abbiamo inserito i giocatori che hanno avuto maggiore impatto nella storia dell’Inter e che sono poi risultati decisivi nel conseguimento delle vittorie. Fuori dalla classifica ma meritevoli quanto meno di una citazione giocatori del calibro di Zamorano, Baggio, Materazzi, Stankovic, Samuel e Crespo.

1) Javier Adelmar Zanetti, 1995-1996. Primo acquisto di Massimo Moratti, arrivò insieme al connazionale Rambert. Per il Capitano 854 presenze in maglia nerazzurra per Rambert soltanto 3. Sintesi perfetta di quella che sarà la storia di Moratti come presidente dell’Inter. Momento più alto in Nerazzurro: Alzata di coppa nella finale di Madrid.

2) Ronaldo, 1997-1998. Moratti aveva un sogno: portare all’Inter il giocatore più forte del mondo. 51 miliardi di lire al Barcellona ed ecco arrivare a Milano il personaggio probabilmente più amato e poi clamorosamente odiato dal popolo nerazzurro. Tanti gol ma soprattutto tanta sfortuna contrassegnaro la sua carriera interista.Momento più alto in Nerazzurro: Grandissima stagione 97/98 culminata con il gol in Finale di Coppa Uefa contro la Lazio.

3) Christian Vieri, 1999-2000. L’acquisto più costoso di questi 20 anni di presidenza. 90 miliardi di lire sborsati alla Lazio per il bomber italiano più forte degli ultimi 15 anni. Momento più alto in Nerazzurro: Stagione 2002/2003 Capocannoniere con 24 reti in 23 presenze.

4) Esteban Cambiasso, 2004-2005. Rapporto qualità prezzo uno dei più grandi affari di Moratti, “regalato” dal Real Madrid a parametro zero. Uomo fondamentale delle grandi vittorie con Mancini prima e Mourinho poi. Ha già raccolto l’eredità di Zanetti. Momento più alto in Nerazzurro: Dicembre 2010, vincendo la Coppa del mondo per club, conquista il suo 22º titolo personale e diventa il calciatore argentino con più trofei.

5) Julio Cesar, gennaio 2005. Quando Moratti lo scelse come erede di Toldo non poche furono le ironie sulle sue qualità. Acquistato dal Flamengo per 2 mln di euro sarà per diverse stagioni il portiere più forte del mondo (insieme a Buffon). Momento più alto in Nerazzurro: Rigore parato a Ronaldinho nel Derby concluso dall’Inter in 9 uomini.

6) Maicon Douglas, 2006/2007. Arrivò dal Monaco per 6 mln di euro. Mancini voleva un terzino di spinta per avanzare Zanetti sulla mediana. Migliora di stagione in stagione, toccando l’apice nell’anno del Triplete tanto da diventare il terzino più forte del mondo. Momento più alto in Nerazzurro: Gol meraviglioso contro la Juventus nel 2010.

7) Zlatan Ibrahimovic, 2006/2007. Acquistato dalla Juventus dopo le ceneri di Calciopoli per 25 mln di euro. La sua carriera nerazzurra è marchiata di tricolore: 3 scudetti in 3 stagioni da miglior giocatore del campionato. Momento più alto in Nerazzurro: Doppietta contro il Parma nel 2008, sul risultato di 0-0 entra in campo e regala a Moratti il terzo titolo consecutivo.

8) Diego Milito, 2009/2010. Chiesto espressamente da Mourinho per le sue capacità nel gioco di squadra, Moratti versò nelle casse del Genoa 22 mln di euro. Il Principe ripagò la fiducia siglando 30 reti, risultando l’uomo più decisivo del Triplete. Momento più alto in Nerazzurro: Le reti nelle 3 finali del 2010: 1 in Coppa Italia con la Roma, 1 nell’ultima di campionato a Siena e infine la doppietta contro il Bayern Monaco in Finale di Champions.

9) Samuel Eto’o, 2009/2010. Il grande affare, sia in termini economici che sportivi, di Massimo Moratti: Ibra al Barça e ai nerazzurri 45 mln cash più il camerunense per un affare da 70 mln. La storia la conosciamo tutti: un solo (turbolento) anno in Spagna per Ibra, Champions per Eto’o e primo giocatore della storia a centrale il Triplete per due stagioni consecutive. Momento più alto in Nerazzurro: Gol-qualificazione a Londra contro il Chelsea, prima tappa della conquista della Champions.

10) Wesley Sneijder 2009/2010. Ultimo arrivo della perfetta campagna acquisti dell’estate 2009 e probabilmente l’ultimo grande colpo dell’era Moratti. 15 mln di euro al Real per l’uomo che cambiò il volto della squadra che poi vincerà tutto. Momento più alto in Nerazzurro: Il gol a tempo scaduto nelle gelata serata a Kiev con l’Inter ormai eliminata dalla Champions.