SHARE

Domenica 22 settembre

ATALANTA-FIORENTINA ore 15.00 PROBABILI FORMAZIONI

Atalanta (3-5-1-1): Consigli; Stendardo, Yepes, Lucchini; Raimondi, Migliaccio, Baselli, Carmona, Del Grosso; Livaja, Denis
A disp.: Frezzolini, Nica, Sportiello, Kone, Canini, Brivio, Moralez, Gagliardini,Bonaventura, De Luca, Marilungo, Brienza. All.: Colantuono
Squalificati: Cigarini (1)
Indisponibili: Giorgi, Cazzola, Bellini, Polito

Fiorentina (4-3-1-2): Neto; Tomovic, Rodriguez, Commper, Pasqual; Aquilani, Ambrosini, Fernandez; Borja Valero; Joaquin, G. Rossi
A disp.: Munua, Lupatelli, Alonso, Roncaglia, Savic, Bakic, Rebic, Wolski, Matos, Vargas.All.: Montella
Squalificati: Pizarro (2)
Indisponibili: Gomez, Cuadrado, Hegazy, Ilicic, Iakovenko

LE ULTIME NOTIZIE

Atalanta – La sconfitta di Napoli, in termini di efficienza del gioco, fa meno male di quanto non dica il tabellino. Motivo per il quale Colantuono potrebbe decidere di affidarsi ancora al 3-5-1-1, ma stavolta al fianco di Denis potrebbe esserci Livaja (o Moralez), visto che Bonaventura finora non ha brillato. Possibile novità anche in difesa, con Canini che potrebbe rilevare uno dei tre difensori, magari Yepes. A centrocampo out Cigarini, squalificato, torna Migliaccio. Indisponibile Polito per affaticamento muscolare, c’è Frezzolini.

Fiorentina – L’infermeria è sempre più piena e costringe Montella a fare i salti mortali per ridisegnare la sua Viola. Sono pesantissime le assenze di Gomez e Cuadrado, entrambi out per un bel po’. A Rossi il compito di centrare la porta. Per quanto riguarda la sua spalla è nebbia fitta: Montella ha parlato bene di Rebic, che considera il sostituto naturale di Gomez, ma “forse per lui è ancora un po’ presto. Vedremo”. Nonostate il ritardo di condizione, Joaquin è quindi favorito anche perché Ilicic e Iakovenko non sono stati convocati. In difesa Compper e Savic si contendono un posto. Favorito il primo viste le condizioni non perfette di Savic.

BOLOGNA-TORINO ore 15.00 PROBABILI FORMAZIONI

Bologna (4-3-1-2): Curci; Garics, Antonsson, Natali, Cech; Pazienza, Della Rocca, Kone; Diamanti; Moscardelli, Bianchi
A disp.: Agliardi, Stojanovic, Sorensen, Morleo, Mantovani, Crespo, Christodoulopoulos, Laxalt, Perez, Gimenez, Acquafresca, Cristaldo All: Pioli
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Khrin, Cherubini

Torino (3-5-2): Padelli; Glik, Bovo, Moretti; Darmian, Brighi, Vives, El Kaddouri, D’Ambrosio; Cerci, Immobile.
A disp.: Berni, Gomis, Maksimovic, Masiello, Farneured, Pasquale, Basha, Bellomo, Meggiorini. All.: Ventura
Squalificati: Gillet, Gazzi, Barreto
Indisponibili: Larrondo, Rodriguez

LE ULTIME NOTIZIE

Bologna– Pioli dovrebbe riaffidarsi alla coppia Moscardelli-Bianchi per scardinare la difesa del Torino. Ma occhio alla voglia di mettersi in mostra di Cristaldo. Sorensen è tornato ad allenarsi in gruppo. Terapie e differenziato per Krhin e Cherubin.

Torino –La rabbia per il finale di partita contro il Milan fa ancora discutere, ma il campionato non aspetta. Ventura deve rinunciare a Larrondo, operato e costretto a circa due mesi di stop. In difesa Bovo prenota la maglia. Rodriguez, che sta recuperando dalla lieve distorsione al ginocchio sinistro, non è stato convocato. Per il resto tutti a disposizione del tecnico Ventura. Basha (fascite plantare) e Cerci (affaticamento muscolare) sono tornati regolarmente in gruppo.

CATANIA- PARMA ore 15.00 PROBABILI FORMAZIONI

Catania (3-5-2): Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli; Alvarez, Plasil, Guarente, Almiron, Monzon; Bergessio, Barrientos
A disp.: Frison, Ficara, Capuano, Gyomber, Rolin, Biraghi, Tachtsidis, Petkovic, Freire, Keko, Boateng, Maxi LopezAll: Maran
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Peruzzi, CastroLeto

Parma (3-5-2): Mirante; Cassani, Lucarelli, Felipe; Biabiany, Gargano, Valdes, Parolo, Gobbi; Cassano, Amauri
A disp.: Bajza, Pavarini, Mendes, Rosi, Benalouane, Obi, Munari, Acquah, Marchionni, Palladino, Sansone, Okaka.  All: Donadoni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Galloppa, Paletta

LE ULTIME NOTIZIE

Catania – La classifica piange, siamo ancora all’inizio ma gli etnei sanno che è il momento della svolta. Per lanciare l’assalto ai tre punti Maran potrebbe anche cambiare modulo e passare al 3-5-2. Le indicazioni emerse in settimana portano ad anticipare possibili novità anche negli uomini. Izco non è al meglio e non è stato recuperato, out anche Leto e Castro. Plasil sta diventando una colonna e ha strappato applausi nel test match infrasettimanale. Davanti Barrientos favorito su Maxi Lopez per fare da spalla a Bergessio.

Parma – Donadoni riabbraccia Obi e valuta la possibilità di dare una nuova chance a Valdes: il sacrificato è Marchionni. In attacco ancora Cassano-Amauri.

JUVENTUS-VERONA ore 15 PROBABILI FORMAZIONI

Juventus (3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, OgbonnaIsla, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah;Llorente, Tevez
A disp: Buffon, Citti, LichtsteinerChiellini, Motta, De Ceglie, Peluso, Marchisio, Padoin,Vucinic, Giovinco, Quagliarella. All.: Conte
Squalificati: nessuno
Indisponibili
: Caceres, Rubinho, Pepe

Verona (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Bianchetti, Moras, Agostini; Romulo, Jorginho, Halfreddson; Jankovic, Cacia, Gomez
A disp.: Mihaylov, Marques, Rubin, Donadel, Gonzalez, DonatiLaner, Cirigliano, Sala, Iturbe, Longo, Toni.  All: Mandorlini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Albertazzi, Maietta, Martinho

LE ULTIME NOTIZIE

Juventus- Di difficile interpretazione le scelte di Conte per l’immediato dopo-Champions. Il turn-over riguarderà di sicuro Buffon, che lascerà il posto in porta a Storari. Barzagli e Vucinic tornano dal primo minuto, così come si rivede Marchisio tra i convocati. In difesa è possibile che Chiellini lasci spazio a Ogbonna. Altro possibile cambio Isla per Lichtsteiner. Novità anche in avanti: Llorente sembra destinato a giocare dal primo minuto: in panchina Vucinic. Niente turnover per Tevez che farà coppia con lo spagnolo.

Verona– Gli scaligeri veleggiano nelle posizioni nobili della classifica e cercano l’impresa sul campo dei campioni d’Italia. Per Mandorlini non mancano, però, i problemi. Maietta è ko e dovrebbe essere sostituito da Bianchetti. Cacciatore sarà l’esterno destro con Romulo in mediana e Donati in panchina. Ma i veri guai arrivano dall’attacco. Toni, che sta recuperando da una infiammazione tendinea, è stato convocato, ma dovrebbe accomodarsi in panchina. Fuori Martinho, spazio a Gomez. Albertazzi tornerà a disposizione per il Torino.

ROMA- LAZIO ore 15.00 PROBABILI FORMAZIONI

Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Balzaretti; Pjanic, De Rossi, Strootman; Florenzi, Totti, Ljajic
A disp.: Skorupski, Ricci, Burdisso, Dodò, Romagnoli, Jedvay, Torosidis, Taddei, Marquinho, Caprari, Gervinho, Borriello All: Garcia
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Destro, Bradley

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Konko, Ciani, Cana, Cavanda; Ledesma; Candreva, Gonzalez, Hernanes, Lulic; Klose
A disp.:Berisha, Strakosha, Vinicius, Pereirinha, Dias, Onazi, Elez, Floccari, Keita, Ederson, Tounkara, Felipe AndersonAll.: Petkovic
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Radu, Biava, Biglia, Novaretti

LE ULTIME NOTIZIE

Roma- Quanto sembrano lontani i tempi dei fischi alla presentazione. La Roma di Garcia vola altissimo e si gode il suo primato con en plein. Il modo migliore per arrivare al derbyssimo con la Lazio. Fuori i soliti noti Bradley e Destro, infortunati, sembra aver recuperato Balzaretti che, dunque, dovrebbe essere regolarmente al suo posto. Nella linea a 3 offensiva, dove Totti e Florenzi sono titolarissimi, Ljajic sembra favorito su Gervinho nonostante un leggero affaticamento muscolare a una coscia.

Lazio – Petkovic arriva al derby con diversi dubbi di formazione, acuiti dall’infortunio patito da Novaretti a Formello. Il difensore argentino si è infortunato nel corso di una partitella in famiglia, accusando un problema alla caviglia destra e non è disponibile. Dias e Ciani si giocano un maglia per la successione di Biava col secondo favorito. A centrocampo il recupero più importante: Hernanes ha scontato il turno di squalifica e si riprende il posto, dopo aver già piazzato il suo marchio sulla sfida di Europa League. Se ne giocano un altro Ledesma e Onazi. Tra i convocati anche Felipe Anderson e Pereirinha.

MILAN-NAPOLI ore 20.45 PROBABILI FORMAZIONI

Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Emanuelson; Poli, De Jong, Muntari; Niang, Balotelli, Robinho
A disp.: Amelia, Coppola, Zaccardo, Constant, Vergara, Cristante, Nocerino,Matri, Birsa. All.: Allegri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Bonera, Pazzini, Gabriel, De Sciglio, Silvestre, El Shaarawy, Montolivo, Kakà

Napoli (4-2-3-1): Reina; Maggio, Albiol, Cannavaro, Zuniga; Behrami, Dzemaili; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain
A disp.: Rafael, Colombo, Britos, Mesto, Fernandez, Armero, Mertens, Inler, Pandev, Duvan. All.: Benitez
Squalificati: nessuno
Indisponibili: nessuno

LE ULTIME NOTIZIE

Milan – A sorpresa Allegri cambia tutto. Il tecnico rossonero rivoluziona modulo e attacco: si torna al 4-3-3 e a farne le spese sarà Matri. Tridente di peso con Niang e Robinho. In difesa Emanuelson favorito su Constant.

Napoli- Nella sfida tra promosse di Champions, Benitez potrebbe schierare un undici con qualche modifica rispetto alla sfida col Borussia. In particolare sono due i ruoli in ballottaggio: in difesa Cannavaro potrebbe prendere il posto di Britos, mentre a centrocampo Dzemaili sarebbe favorito su Inler. Davanti Insigne e Pandev si giocano una maglia. Reparto avanzato completato da Hamsik, Callejon e Higuain.