SHARE

C_3_Media_1793159_immagine_obig

Nel posticipo della 5/a giornata di campionato, l’Inter batte la Fiorentina e vola a quota 13 punti in classifica, a pari merito con Napoli e Juventus. Al rigore di Giuseppe Rossi rispondono le reti di Cambiasso e Jonathan. 

Primo Tempo – Il match parte in maniera molto vivace con le due squadre che interpretano la partita come i loro classici standard: possesso palla e buon palleggio per la Fiorentina, l’Inter si chiude molto bene dietro ed è rapidissima a ripartire con i suoi contropiedisti. Protagonisti in avvio Alvarez da una parte e Joaquin dall’altra, molto attivi sulle rispettive fasce destre. Lo spagnolo, cercato spesso dai compagni di squadra, riesce ad andare due volte alla conclusione ma sulla sua strada trova un Handanovic sempre attento. Al 36′ infortunio muscolare per Pasqual che lascia il campo a Marcos Alonso. Nel finale di tempo meglio i nerazzurri con il solito Alvarez sugli scudi. Pareggio all’intervallo tutto sommato giusto.

Secondo Tempo – Ad inizio ripresa continua il buon momento interista, con la Fiorentina che lancia i primi segnali di difficoltà. Come spesso però accade nel calcio arriva l’episodio che cambia la partita. Al 13′ Juan Jesus tira da dietro Joaquin, per l’arbitro Valeri è calcio di rigore ed ammonizione per il difensore brasiliano. Dal dischetto è freddissimo Pepito Rossi che batte Handanovic, che intuisce, ma non può nulla sul sinistro forte e angolato. Fiorentina in vantaggio. Corre subito ai ripari Mazzarri che inserisce Kovacic per Taider. L’Inter è viva e si affaccia subito dalle parti di Neto. Episodio curioso al 22′: Guarin sostituito e beccato dai tifosi interisti risponde in maniera palesemente polemica portando la mano verso l’orecchio. Al 27′ l’Inter trova il pareggio: sugli sviluppi di un corner, la Fiorentina compie un mezzo pasticcio e non riesce a liberare, la palla arriva dalle parti di Cambiasso che di mezza girata al volo insacca Neto. Passano pochi minuti e i nerazzurri passano in vantaggio: ennesima azione di Alvarez sulla sinistra, cross dentro per Jonathan che si beve Mati Fernandez e di destro a volo fulmina il portiere gigliato. Negli ultimi minuti gli ospiti si riversando davanti per trovare il pareggio lasciando però larghi spazi ai nerazzurri che con Pereria Nagatomo sfiorano il terzo gol. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine dell’incontro. Inter batte Fiorentina per 2-1