SHARE

Arsene Wenger Mesut Ozil

Arsene Wenger ha dichiarato che è alquanto ridicolo parlare di vittoria del titolo a questo punto della stagione, sebbene la sua squadra abbia messo insieme numeri di tutto rispetto.

L’Arsenal, dopo l’inizio disastroso contro l’Aston Villa, ha messo insieme una striscia di cinque vittorie consecutive, trovandosi ora a dover fronteggiare il Napoli di Benitez in Champions League.

Il tecnico francese ha resa chiara l’idea di dover rimanere con i piedi per terra, continuando a giocare ed allenarsi con umiltà.

“Abbiamo iniziato male e il fatto che non vinciamo il titolo da tanto tempo ha reso la sconfitta una bomba mediatica. Dovevamo rispondere e l’abbiamo fatto sul campo.”

La squadra londinese non ha più tanti problemi di infortuni e contro il Napoli dovrebbe tornare in gruppo anche Tomas Rosicky. Al gruppo si è unito anche l’ex stella Robert Pirès, che potrebbe aiutare i più giovani a crescere e dare una grossa mano a Wenger.

Mesut-Ozil-Robert-Pires

“Pires si sta allenando con noi e può aiutare i giovani a crescere sia in campo che fuori. Ovvviamente non firmerà con noi visto che è del 1973.”

Non sono mancate parole al miele per Rafa Benitez, che sta svolgendo un grandioso lavoro a Napoli dopo le tante critiche durante la sua permanenza al Chelsea. Lo spagnolo si è accaparrato anche le prestazioni di Higuain, corteggiato per tanto tempo dall’Arsenal e finito poi alla corte di De Laurentiis

“Benitez è uno dei migliori allenatori al mondo. Per quanto riguarda Higuain, tutti sapevano che avrebbe lasciato Madrid, ma non voglio parlare di questa situazione.”

Nella giornata di domani si affronteranno quindi Arsenal e Napoli in una sfida che prevede gioco scoppiettante e cambi di fronte repentini, con sorprese pronte a palesarsi da entrambe le parti.