SHARE

roma

Una Roma stratosferica schianta il Bologna con un netto 5-0 e zittisce chi diceva che segnavano solamente nel secondo tempo: al 45′ il risultato era sul 3-0 grazie alle marcature di Florenzi, Gervinho e Benatia.

RUDI IL POMPIERE Non vuol sentire parlare di favoriti per lo Scudetto o di squadra perfetta Rudi Garcia ai microfoni di Sky: “La squadra perfetta non esiste, c’è sempre qualcosa da migliorare. Di favoriti per lo Scudetto potremo parlare quando avremo giocato con tutti. Vogliamo tornare in Europa, è il nostro obiettivo: Gervinho ha molta più esperienza rispetto al Lille, Ljajic mi è piaciuto, i giocatori devono farsi trovare pronti, come lui anche Marquinho e Borriello“.

ROMANI DE ROMA Anche il capitano Francesco Totti è sulla stessa linea di pensiero del mister: “E’ stata una prestazione convincente, ma non abbiamo ancora vinto nulla, dobbiamo dare sempre il massimo. Sono contento perchè vedo che la pensano tutti così, dallo staff ai giocatori: fiducia si, rilassatezza mai. La prossima è contro l’Inter, dovremo rimanere concentrati: deve essere il nostro obiettivo non da domani, ma da adesso“.

Daniele De Rossi ci tiene invece ad esaltare le capacità dell’allenatore: “Quando scendiamo in campo sappiamo tutti cosa dobbiamo fare e cosa devono fare i compagni, così sembra che corriamo di più ma in realtà magari corriamo di meno. Ci teniamo molto a non subire gol perchè chi ha la difesa migliore arriva lontano“.

Il terzo “romano de Roma” è Alessandro Florenzi, che ha aperto le marcature al minuto numero 8: “In allenamento proviamo sempre gli schemi, poi l’istinto fa la sua parte: avere giocatori di qualità in squadra aiuta molto. Scudetto? Noi puntiamo all’Europa, è brutto rimanere a casa in settimana“.

RASSEGNAZIONE PIOLI Non è piaciuta a Stefano Pioli la reazione del Bologna, stordito dalla freschezza fisica e mentale dei giallorossi: “La Roma al momento sembra imbattibile e noi l’abbiamo aiutata andando praticamente subito in difficoltà. Nelle altre partite siamo stati presenti, oggi e contro il Napoli invece no: la Roma ha i suoi meriti, ma noi non abbiamo fatto praticamente niente per arginarla“.

Il portiere Curci, ex della partita, si prende le sue responsabilità: molto brutta la respinta sul gol di Florenzi che ha dato il via alle danze. Nella Roma lo hanno impressionato soprattutto “Gervinho, Totti e Ljajic, ma oggi andavano tutti a mille. Ho le mie responsabilità sul primo gol, che ha dato il via agli altri su cui dovevamo stare più attenti“.