SHARE

ajax

 

Impatta, soffrendo, il Milan, sul campo dell’Ajax. Un pareggio maturato nel finale grazie ad un rigore in extremis di Balotelli che risponde al gol di Denswil di due minuti prima. Un brutto Milan che deve ritenersi fortunato per il punto ottenuto. Vediamo cosa è successo nei 94 minuti dell’Amsterdam Arena.

PRIMO TEMPO – Allegri non schiera il match-winner della partita di sabato contro la Samp, Valter Birsa, infortunatosi nel riscaldamento: al suo posto Montolivo, con Poli in mediana. De Boer, invece, sostituisce il suo uomo più pericoloso, l’ex rossonero Bojan Krkic, con l’islandese Sigthorsson. Pronti-via e subito Ajax. Sigthorsson si presenta in area e calcia con il sinistro, Abbiati respinge. Continuano a premere i padroni di casa che schiacciano i rossoneri nella loro metà campo. Angoli su angoli per i Lancieri, in costante proiezione offensiva. Al 16′ Fischer (interessantissimo classe ’94), dopo un bel lavoro di Blind, calcia di esterno destro dal limite e la palla sfiora il palo alla sinistra di Abbiati. Solo l’Ajax in campo, la squadra di Allegri, nella prima mezz’ora, non calcia mai nello specchio della porta e il 76% di possesso palla olandese conferma il dominio dei padroni di casa. Balla il Milan dietro e al 28′ Zapata e Mexes, per poco, non la combinano grossa con un disimpegno scellerato: i biancorossi, fortunatamente, non ne approfittano. Doppio brivido, ancora, fra il 35′ e il 37′: prima Duarte impegna Abbiati con un improvviso calcio di punizione, poi, sugli sviluppi del corner seguente, Moisander sfiora la traversa dal limite. Milan agghiacciante e che meriterebbe sicuramente lo svantaggio. Al 45′, fortunatamente per Montolivo e compagni, l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Il Milan più brutto della stagione chiude la prima frazione sullo 0-0 al termine di una prestazione inguardabile.

SECONDO TEMPO – Inizia la ripresa senza nemmeno un cambio. Il Milan prova a pressare un po’ più alto e, dopo tre minuti, arriva per la prima volta pericolosamente al tiro. È Montolivo, su servizio di Constant, a calciare da centro area impegnando Cillessen in due tempi. Sembra messa meglio in campo la squadra di Allegri, la palla scorre più velocemente e gli esterni spingono di più. Al 10′ si fa vedere l’Ajax per la prima volta nella ripresa: Sigthorsson, dimenticato da Abate, colpisce di testa centralmente non impensierendo più di tanto Abbiati. Poche emozioni a inizio ripresa, fino al 62′ quando Balotelli sale in cattedra con una giocata delle sue. Ricevuto un lancio di Robinho sulla sinistra, il numero 45, da posizione piuttosto defilata, si porta la palla sul destro e calcia a giro: l’estremo difensore olandese, con un grande intervento con la punta delle dita, tocca la palla mandandola a sbattere contro la traversa. Splendida l’azione dell’attaccante della nazionale azzurra. Dopo un primo tempo impalpabile, il Milan sembra entrato, finalmente, in partita. Al 68′ i giocatori in rossonero si lamentano per un tocco di mano di un giocatore olandese: il rigore sembrava poterci stare. L’Ajax sembra in difficoltà, il Diavolo cresce di minuto in minuto. All’ 82′ entra Emanuelson, un ex, al posto di Poli e, subito dopo, è ancora Balotelli a costringere Cillessen ad una parata plastica. Sembra che le due squadre si accontentino dello 0-0, ma il finale è incredibile. All’88 viene annullato un gol al De Jong dell’Ajax, un minuto dopo è ancora il capitano olandese a impegnare Abbiati in angolo dopo un erroraccio di Mexes. Ma il bello deve ancora venire. Dall’angolo susseguente (minuto 89), Denswil, difensore centrale, svetta tutto solo al centro dell’area e porta in vantaggio i padroni di casa. 1-0 tanto clamoroso, quanto, ormai, inaspettato. Sembra troppo poco il tempo per recuperare, ma il Milan si butta in avanti. All’91’ Constant scende bene sulla sinistra e mette in mezzo una palla che chiede solo di essere spinta in rete: Abate calcia, ma la difesa dell’Ajax salva sulla linea. Un minuto dopo, ultima azione: cross dalla destra, Balotelli viene trattenuto (o trattiene?) Van der Hoorn e l’arbitro fischia il rigore. Lo stesso attaccante rossonero, dopo l’errore contro il Napoli, si incarica della battuta e gela l’Amsterdam Arena. È l’1-1 finale che, per come si erano messe le cose, va di lusso al Milan.

Tabellino

AJAX (4-3-3): Cillessen; Van Rhijn, Denswil, Moisander (Van Der Hoorn dal 33′ st), Blind; S. De Jong, Poulsen, Duarte (Schone dal 14′ st); De Sa (Andersen dal 19′ st), Sigthorsson, Fisher.

A disposizione: Wermeer, Boilesen, Schone, Klaassen, Sana.
Allenatore: De Boer.

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Zapata, Mexes, Constant; Poli (Emanuelson dal 39′ st), N. De Jong, Muntari; Montolivo; Balotelli, Robinho (Matri dal 35′ st).

A disposizione: Amelia, Zaccardo, Cristante, Nocerino, Matri.
Allenatore: Allegri.

Marcatori: Denswil (A) al 45′ st, Batotelli (M) su rigore al 45′ + 4′ st.
Ammonizioni: Constant (M) per gioco scorretto, Balotelli (M) per gioco scorretto, Van Der Hoorn (A) per gioco scorretto.

SHARE