SHARE

 

 

Greenpeace-630x396

Di proteste ambientaliste in occasione di eventi sportivi ne abbiamo viste tante ma quella andata in scena nella serata di ieri al St. Jacob Park di Basilea ha dell’incredibile.  Alcuni attivisti di Greenpeace si sono calati con delle imbracature giù dal tetto dello stadio durante l’incontro di Champions League tra i padroni di casa e lo Schalke 04. Gli esponenti del movimento a favore dell’ambiente hanno poi srotolato un enorme striscione con la scritta Don’t foul the arctic” in segno di protesta nei confronti di Gazprom, partner ufficiale della Champions League e sponsor dello Shalcke  04, e  del suo piano di estrazione di gas dalle terre artiche. Il tutto ha costretto l’arbitro dell’incontro a sospendere la partita per qualche minuto proprio davanti agli occhi del presidente UEFA  Michel Platini presente allo stadio; i quattro attivisti sono stati fermati e identificati dalle forze dell’ordine e il Basilea rischia pesanti sanzioni disciplinari.