SHARE

Vladimir-Petkovic

In vista del big math con la Fiorentina di domenica sera, Petkovic ha affrontato diversi argomenti nella consueta conferenza stampa. Ecco le sue parole:

SULLA SQUALIFICA: “Difficile commentare di nuovo queste cose. Ci dispiace perché la nostra squadra non merita questo trattamento e queste penalizzazioni. Spero nel ricorso e nell’ottenere una partita di calcio”

ASSENZE: “La Fiorentina viene data come una delle favorite, i viola puntano ad arrivare lontano. Anche loro vengono da una trasferta lunga, vediamo chi avrà più freschezza, sopratutto mentale. Tutti i giocatori hanno dato certe risposte, la Lazio sta crescendo anche senza elementi fondamentali. Abbiamo ripreso a girare nel verso giusto, servono conferme”.

EUROPA LEAGUE: “I giocatori si sono comportati bene, ma s’è visto che ci vuole ancora tempo per trovare gli automatismi. Bisogna lavorare. La gara può essere importante per la convinzione, ma dovremo fare meno errori e alzare il ritmo. Le conferme sono più difficili ma voglio una dimostrazione importante e che ogni giocatore deve mettere in campo qualcosa di più”.

BILANCIO INIZIO STAGIONE: “E’ ancora prematuro, abbiamo pagato carissimo la sconfitta contro la Juventus che ha un pò disturbato e intaccato certi equilibri, soprattutto per l’esterno. Quando c’è un terremoto servono alcune scosse per risistemare tutto quanto. Dobbiamo crederci di più e avere più fame”.

TRA TRAZBONSPOR E FIORENTINA: “In Europa abbiamo dimostrato che possiamo contare anche su altri giocatori e che abbiamo una rosa allargata. Ho visto bene la squadra ed ora dobbiamo confermare tutto questo in Italia, dove tutte le partite sono dure. Contro la Fiorentina ci vuole qualcosa di più ogni giocatore dovra dare il 20% in più di quello dato contro il Trabzonspor. Siamo un punto dietro loro, ma abbiamo davanti tutto il campionato. Loro avranno più pressione rispetto a noi”.