SHARE

gervasoni

E’ stato Gervasoni show ieri pomeriggio a Marassi. L’arbitro della sezione di Mantova è riuscito a non accontentare nessuno: a fine primo tempo annulla un gol alla Samp, alla fine del secondo si lascia andare al più classico dei rigori di compensazione.

A fine primo tempo, a recupero praticamente scaduto, fischia un calcio di punizione per i doriani: Palombo tira, Padelli respinge, Pozzi segna sul tap in. Gol annullato, secondo Gervasoni il tempo era finito sul tocco di Padelli. A fine secondo tempo invece, col Toro in vantaggio per 2-1 dopo una rimonta firmata da Cerci e Immobile, l’arbitro concede un rigore a dir poco generoso su un intervento pulito di Glik: Eder trasforma il rigore per il definitivo 2-2.

Sbigottito Rossi a fine partita: “Se ci fosse stato un fallo di mano in area non ci avrebbe dato il rigore? Doveva farci giocare l’ultima azione, è assurdo“. Tuttavia gli fa da contraltare Ventura: “Ultimamente siamo stati sfortunati con gli arbitri, comunque sento parlare di gol annullato: il tocco di Pozzi è arrivato a tempo scaduto, quindi il gol non è mai esistito“.

Le decisioni del fischietto mantovano non hanno dunque accontentato nessuno: probabilmente verrà colpito da più di una giornata di squalifica.