SHARE

napoli san paolo

Prima lo striscione “Napoli colera”, poi i cori offensivi classici: “Senti che puzza, scappano anche i cani, stanno arrivando i napoletani”, “Vesuvio lavali col fuoco” e “Colerosi, terremotati, e col sapone non si sono mai lavati”. Stiamo parlando delle curve di Milano o Roma? Macchè, tutto opera dei tifosi partenopei.

In questo modo gli ultras del Napoli, durante il match interno degli azzurri al San Paolo contro il Livorno (vinto 4-0), hanno, infatti, protestato contro il Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel. Netta, dunque, la presa di posizione contro la chiusura delle curve di Milan e Inter, rimaste vuote in seguito ai cori contro Napoli e i napoletani.

Lo striscione provocatorio che capeggiava la curva “E adesso chiudeteci la curva!”, esibito dai Fedayn 1979, rende l’idea della singolare solidarietà tra ultras che si è creata.

Cosa farà ora Tosel? Chiuderà anche la curva del Napoli? Non crediamo, anche se, regolamento alla mano, non avrebbe altra scelta.