SHARE

giuseppe rossi

Giuseppe Rossi torna in Nazionale. Ecco la sua conferenza stampa:

INFORTUNIO – “Il mio percorso verso il pieno recupero sta continuando, ma sono felice di essere tornato in Nazionale. Sono felice di essere tornato a casa. Spero che questo sia un nuovo punto di partenza. Con Prandelli ho parlato della mia forma fisica e siamo d’accordo su tutto. Sono felice di essere qui, sopratutto dopo un lungo stop”.

FRANCESCO TOTTI – “Non ne abbiamo parlato nello spogliatoio. Francesco è un grande del calcio italiano. Se ne parlerà più avanti. Adesso però dobbiamo pensare solo ai prossimi impegni”

MONDIALE – “Per me non è questo il momento di pensare al Mondiale. Spero di arrivare in quel periodo dell’anno in una buona condizione, ma oggi il mio obiettivo è quello di fare bene negli allenamenti con la Nazionale e con la Fiorentina”

BALOTELLI –  “Sappiamo bene le sue caratteristiche. E’ un grande calciatore. Mi trovo bene con qualsiasi giocatore qui in Nazionale ma anche nei club. Se avrò la possibilità di giocare con lui o con gli altri, potremo fare comunque bene. Ci ho parlato, ma solo per qualche battuta”

PRANDELLI E CODICE ETICO – “Non abbiamo parlato del codice etico, ce lo dirà nei prossimi giorni. Balotelli? Non c’è da dire niente, è qui sereno e tranquillo insieme a noi”

ITALIANO D’AMERICA – “E’ sempre un grande onore perchè rappresento sia la mia nazione che tutti gli italiani che vivono in New Jersey”.

PASSATO – “Ho avuto tante sfortune ma anche molta fortuna. Non voglio pensare al passato e sono felicissimo di come sto adesso in questa bellissima città”.

DISCRIMINAZIONE –  “Sono cose che non dovrebbero succedere, mi dispiace molto. Non dovrebbe essere presente nella nostra cultura nel 2013. Ci sono delle regole e vanno rispettate. Anche all’estero hanno avuto problemi, a noi ci sta succedendo adesso”.

LAMPEDUSA – “Dispiace per quello che è successo a Lampedusa. Mi piacerebbe andare lì, speriamo di poterlo fare”.

CATENACCIO –  “Rispetto al 2009 la squadra è molto cambiata. Giocatori diversi e un allenatore che ha un’altra filosofia. Mi trovo benissimo con questa mentalità, una squadra che ha tanta voglia di giocare e di mettersi in mostra”.

RUOLO – “Mi piace giocare sempre dietro una punta ma anche da esterno, non è cambiato niente rispetto al passato”