SHARE

Sull’onda della questione ‘Januzaj nell’Inghilterra’, l’ex allenatore della Scozia ha dichiarato di aver richiesto anni fa le prestazioni di un giovane Rooney per la sua Nazionale.

Berti Vogts, a capo della Scozia dal 2002 al 2004, riconobbe in Rooney (allora sedicenne) il talento giusto per la sua squadra, ma l’inglese rifiutò subito la chiamata scegliendo di giocare per la Nazionale dei tre leoni.

“La nonna di Rooney è scozzese, quindi la federazione la contattò per parlare con Wayne. Lui all’epoca giocava nell’Everton di Moyes e aveva 16 anni. Quando lo chiamai gli dissi:’Puoi giocare per la Scozia’. Lui però rispose:’Sono inglese! Sono inglese!'”

Poco dopo, nel 2003, Rooney fece il suo debutto con la Nazionale inglese a soli 17 anni, diventando subito uno dei giocatori più forti e richiesti del panorama mondiale.

Vogts ha tirato fuori questa storia al momento delle domande sulla questione della chiamata in Nazionale, che sta impazzando in questo periodo dopo le dichiarazioni di Wilshere su Januzaj.

La giovane promessa del Manchester United è richiesta da tante nazionali, tra cui il Belgio, l’Inghilterra, la Turchia e l’Albania, ma ancora non si sa dove andrà a giocare in ambito Nazionale. Resta un mistero che solo la FIFA può risolvere e presto sarà chiaro che nazione rappresenterà il giovane Adnan.

SHARE