Galeazzi a Radio Punto Nuovo: “Higuain mi ricorda Butragueno”

Galeazzi a Radio Punto Nuovo: “Higuain mi ricorda Butragueno”

higuain

Durante il programma Sorrisi e Palloni, condotto da Bruno Gaipa e in onda dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 16 su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Giampiero Galeazzi che punta subito l’attenzione sulla Nazionale: “I fischi? Non li condivido mai per l’inno, divento un pò patriottico anche se nel ’90 ero presente nello scontro tra l’Argentina di Maradona e l’Italia… Napoli è bellissima ma anche recidiva. Speriamo di vedere una Nazione all’altezza dopo un secondo tempo contro la Danimarca nel quale abbiamo fatto un po’ pena. Spero di vederla protagonista in Brasile, ma di campioni ce ne sono pochi”.Oltre alla Nazionale che torna a Napoli c’è il derby del sud dove si sfidano due tecnici che finora hanno sorpreso positivamente: “Questa Roma è stata contestata a causa delle partenze di giocatori importanti. Sabatini è stato bravo a ricomporre la squadra e Garcia a dargli fiducia. Adesso la Roma gioca meglio di tutte, è la più forte anche se questa sosta ha favorito gli altri. Il Napoli pure lui con Benitez, che ha smontato una squadra che aveva fatto molto bene. Non era facile, dopo Cavani, mettere in corsa un Napoli che aveva dato soddisfazioni e invece Benitez ha rimesso a posto dei giocatori, ha giocato molto intelligentemente. Poi c’è Higuain che è forse il giocatore più forte d’area, mi ricorda Butragueno. Sarà difficile per il Napoli, la Roma gioca meglio ma il Napoli sa far male, è forte. La Roma di oggi è meglio evitarla ma non so quanto durerà. Assisteremo ad un grande spettacolo anche se il calcio italiano non è ha offerti molti. Questo è un Napoli che scende in campo per testare la propria forza. Benitez è stato preso a pernacchie a Milano, ma ha dimostrato di essere un grande allenatore. Mi piace molto questo tecnico. E’ molto equilibrato e allenare a Napoli è difficile. Credo che dopo la Juve e la Roma, Napoli può dire la sua. Da laziale, poi, tifo Napoli”