SHARE

4519_38Archiviati gli impegni delle nazionali ci si rituffa in Serie A, che nel week end propone una delle sfide forse più sentite del nostro campionato: Fiorentina-Juventus. Chi ne ha vissute tante di queste sfide è certamente Alessio Tacchianrdi, che da ex juventino parla della partita e del momento bianconero: E’ da sempre una gara molto sentita, c’è tanta rivalità tra le due formazioni che daranno vita a una sfida equilibrata ma allo stesso tempo avvincente. Per la Fiorentina – ha spiegato l’ex centrocampista – potrebbe essere la gara dell’anno, mentre per la Juventus sarà un match particolare in quanto tre giorni dopo ci sarà l’impegno di Champions League contro il Real Madrid. Potrebbe esserci il rischio di prenderla sotto gamba visto che i bianconeri – ma anche la Fiorentina – dovranno fare i conti con i calciatori impegnati di recente con le rispettive nazionali”.

“Bisognerà vedere se Conte vorrà applicare o meno il turnover, anche se personalmente credo che in questo momento il campionato debba essere messo un attimo in secondo piano in quanto si tratta di un torneo lungo e i punti in meno dalla prima possono essere recuperati. O meglio, la sfida di Champions col Real Madrid potrebbe rilanciare la Juve in Europa o compromettere il cammino nel girone. Per questo credo che sia più importante la sfida della prossima settimana contro le merengues. Alla Juve serve qualche altro calciatore per aumentare la qualità in campo e affrontare la Champions ad armi pari con i top club europei. Ovviamente dipende dal prosieguo o meno del cammino continentale, perché credo che questa Juve abbia tutte le carte in regola per primeggiare nuovamente in Italia”

E sui rumors di calciomercato attorno alle posizioni di Pogba e Pirlo l’ex bianconero ha una sua idea:“Il mercato c’è sempre stato, le voci fanno parte del gioco ma il professionista esemplare sa come snobbare queste presunte trattative. Per ora la Juventus deve pensare solo alla Fiorentina e al Real Madrid, tutto il resto sono chiacchiere”.