SHARE

BXMw_-iCIAAaOQr

Il pomeriggio calcistico si infiamma e vede in campo due pesi massimi come Chelsea e Manchester City che si affrontano allo Stamford Bridge. Le due compagini, a sorpresa, non sono in vetta alla Premier League e combattono per le posizioni subito dietro Arsenal e Liverpool. Nonostante questa premessa, una partita come questa è difficile da perdere e lo spettacolo e l’intensità sono di certo assicurati.

Le squadre si schierano in campo con le solite formazioni, con le sole novità che riguardano la difesa del City. Demichelis (alla prima stagionale) e Nastasic rimpiazzano gli infortunati Lescott e Company, formando una coppia centrale del tutto nuova e da testare. Il Chelsea di Mou, invece, torna al solito schieramento, con Schurrle ad affiancare Oscar e Hazard sulla trequarti e con Torres come riferimento centrale in attacco.

La partita inizia subito con i padroni di casa che tengono gli avversari occupati in difesa, verticalizzando per Torres e facendo sfoggio del solito giro-palla tra i trequartisti fortissimi tecnicamente. Sebbene il Chelsea abbia messo la testa nella metà campo avversaria nei primi dieci minuti, la partita resta molto fisica e combattuta a centrocampo, con il City che si riprende e recupera il pallino del gioco. Con gli uomini di Mou schiacciati dalle offensive di Silva e compagni, la difesa del portoghese  diventa la protagonista, contenendo le folate di Aguero e negando il goal del vantaggio ai Citizens. Come già detto, il match rimane molto muscolare, con poche occasioni ad impensierire gli estremi difensori e con un grande lavoro dei centrocampisti che devono smistare palle e giocare duro per non far ripartire gli avversari. La prima vera occasione capita sui piedi di Torres verso la metà del primo tempo, con l’attaccante spagnolo che si trova da solo in area, sparando però alto sulla traversa. Dopo qualche minuto, al 33′, il Chelsea riesce a finalizzare: il solito Torres scatta sulla fascia bruciando Clichy e mette in mezzo una palla che Schurrle deve solo insaccare in rete. 1-0 per i padroni di casa sempre più pericolosi e spigliati  alla fine della prima metà di gioco, anche sfortunati per via di un legno colpito sempre dal Nino Torres poco dopo il goal del vantaggio.

Migliore in campo 1° tempo: Fernando Torres 

Le squadre tornano in campo con gli stessi uomini e ,a sorpresa, bastano sono tre minuti ad Aguero per pareggiare la partita. L’attaccante argentino brucia i difensori inserendosi al momento giusto e, approfittando di un passaggio perfetto, mette la palla sotto la traversa con il mancino. Dopo il goal del pareggio, gli uomini di Pellegrini continuano a premere e il Chelsea sembra intontito, non riuscendo ad uscire dalla propria metà campo e impegnandosi solo a respingere gli attacchi continui dei Citizens. Gli ospiti continuano ad attaccare la porta avversaria con scambi ravvicinati e tiri pronti a bucare Cech. Il portiere del Chelsea respinge gli attacchi di Silva e Nasri, tenendo la partita sull’1-1 ma restando impegnato costantemente dall’inizio del secondo tempo. Al 65′ Mourinho effettua due sostituzioni, inserendo Willian al posto del tedesco Schurrle e Obi Mikel al posto di Lampard. Al 69′  Pellegrini inserisce Jesus Navas al posto di Nasri, decidendo di aprire il campo e mettere in difficoltà la difesa dei Blues sulle ali. Dopo la metà del secondo tempo le squadre iniziano a sbilanciarsi, lasciando spazio alle ripartenze e alla creazione di molte più occasioni rispetto alla prima parte della gara. Il match non si sblocca e le due compagini continuano a cercare l’affondo vincente senza risultati. I due tecnici tentano di smuovere le acque con dei cambi (Eto’o per il Chelsea e Negredo per il City), ma i moduli restano invariati al fine di non offrire troppi spazi agli avversari. Si entra nei tre minuti finali, ma la partita sembra avviarsi alla fine consegnando un punto ciascuno e facendo trionfare l’equilibrio su tutti. Al 90′ un clamoroso errore di comunicazione tra Hart e Nastasic distrugge tutti i pronostici e manda Torres in porta: City beffato e Chelsea avanti per 2-1. Si conclude questa bellissima partita ricca di colpi di scena, con il Chelsea di Mourinho che agguanta il Liverpool al secondo posto.

Migliore in campo 2° tempo: Fernando Torres