SHARE

adriano-gallianiE’ un Adriano Galliani furente quello che ha parlato ai margini della sconfitta del Milan contro il Parma maturata al 94′. L’amministratore delegato dei rossoneri si sente defraudato dalla direzione di gara e alza la voce:  ”Non vorrei che il nostro basso profilo nei confronti degli arbitri sia mal interpretato e scambiato per debolezza .Perché oltre al fatto che c’erano due rigori netti a nostro favore, la punizione da cui è scaturito il gol del 3-2 è stata calciata sei metri avanti rispetto alla posizione corretta. Cosa peraltro ampiamente dimostrata dalle immagini televisive. Non mi soffermo sui due rigori evidenti, ma per considerare chiuso l’altro episodio ci aspettiamo che qualcuno ci dia delle spiegazioni e anche delle scuse”. Ma non è solo l’arbitro la “vittima” delle ire di Galliani; in occasione di una punizione invitante calciata malamente da Birsa, dalla tribuna del Tardini è partito un vaffa riferito proprio al giocatore sloveno da parte dell’ ad rossonero. Insomma ce n’è per tutti e ora più che mai squadra e allenatore sono sotto esame; e in vista del turno infrasettimanale contro la Lazio non è da escludere un nuovo “mini” ritiro.