SHARE

balo

Mario Balotelli negli ultimi tempi è stato al centro di parecchie voci, anche di mercato oltre che alle “solite” sui suoi comportamenti. L’attaccante del Milan, infatti, per un motivo o per un altro è sempre in prima pagina, anche se forse non si parla abbastanza del suo rendimento, calato rispetto a quando da gennaio a giugno trascinò il Milan in una clamorosa rimonta. Balotelli, infatti, sembra aver smarrito la sua ‘verve’ realizzativa, tanto è vero che il suo bottino in campionato è fermo a 3 marcature, anche se in compenso sono aumentati i cartellini gialli, da 3 a 4, ed è diminuita anche la media voto da 6,5 a 5,8.

GUERRA TRA SPONSOR – Nonostante le prestazioni calanti, Super Mario, non sembra essersi svalutato, anzi, è in atto una vera e propria guerra tra sponsor che a suon di milioni intendono accaparrarsi l’immagine del Bad Boy italiano. Mario, attualmente testimonial Nike, è in scadenza di contratto con la multinazionale americana (ma si parla già di rinnovo da qualche settimana). A Balotelli, però, sembrano essere pervenute delle offerte molto interessanti da 2 colossi tedeschi: l’Adidas e la Puma pronti ad offrirgli un contratto di 5 milioni annui con scadenza 2023 che porterebbe nelle casse di Balo circa 50 milioni di euro.

A questo punto emerge il fatto che Balotelli è il personaggio di spicco del panorama calcistico italiano, e nonostante i suoi alti e bassi, mediaticamente

SHARE