SHARE

palacio

Le voci dei protagonisti da Udine:

Rodrigo Palacio, autore del sesto gol in campionato, è intervenuto ai microfoni di Inter Channel:
“Una vittoria da grande squadra. Abbiamo giocato molto bene abbiamo fatto una grande gara. Era importante vincere perché tutte quelle sopra di noi avevano vinto. E’ cosi siamo stati tanti volte in vantaggio e dopo abbiamo pareggiato ma oggi abbiamo fatto una grandissima gara. Correvano tutti e abbiamo fatto un grande sforzo”

Ricky Alvarez, ancora protagonista con l’Inter ad Udine, è intervenuto ai microfoni di Mediaset Premium:
Abbiamo fatto un primo tempo alla grande, però abbiamo giocato molte partite buone; ci è mancata un po’ di furbizia a tratti, ma stiamo facendo un grande campionato. Dobbiamo imparare le piccole cose, ma abbiamo capito di essere una squadra che ha bisogno di tutti, di chi gioca e di chi è fuori. E’ lo spirito che vogliamo far vedere dentro al campo. Da quando è arrivato Mazzarri, sapeva le mie condizioni e la continuità che mi mancava, abbiamo lavorato su questo. Nel ritiro ho fatto un grande lavoro e mi sento bene per quello. Ma tutti noi abbiamo corsa, voglia di lottare, come vuole lui. Partendo da dietro ho più spazio. Con le squadre che si chiudono, giocando avanti faccio più fatica, e questa è una differenza. Ho avuto qualche infortunio che mi ha frenato, ora sto bene ma non voglio fermarmi perché manca tantissimo.  Noi pensiamo ogni partita, stiamo crescendo. Non abbiamo punti in più per poca furbizia, ci manca solo questo. Penso che dobbiamo migliorare su questo”

 

Walter Mazzarri, tecnico dell’Inter, ha commentato ai microfoni di Sky Sport  la vittoria per tre a uno al Friuli: “E’ stata una delle prove migliori in relazione al valore dell’avversario. Abbiamo fatto buone prove anche con Juventus e Fiorentina, ma ci tenevamo a venire qua a imporre il nostro gioco come se fossimo in casa. Bisogna migliorare sulla gestione della palla, a volte facciamo delle leggerezze e ci specchiamo un po’. Guarin ha dei colpi incredibili, ma deve tenere la spina attaccata per 95 minuti. In quel ruolo deve tenere palla quando siamo in affanno, sto lavorando molto su di lui dal punto di vista della continuità, a la qualità non gli manca. Dobbiamo essere più cinici e sbagliare meno passaggi, ma oggi rispetto a Bergamo avevo chiesto ai ragazzi di uscire tutti insieme”.

(foto: inter.it)

SHARE