SHARE

Cerci

TORINO

Padelli 6 : Il tiro di Strootman è molto ravvicinato ma in ogni caso i suoi riflessi sembrano un pochino lenti. Si rifà con la parata sulla punizione di Ljajic.

Darmian 6 : Il gol nasce sulla sua fascia ma non ha responsabilità perché il tutto avviene a seguito di un calcio da fermo. Per il resto tiene molto bene la posizione.

Glik 5,5 : A volte si lancia incautamente in gestioni rischiose della palla, molto meglio quando c’è da “legnare”. Tiene in gioco Benatia in occasione del vantaggio giallorosso.

Moretti 6,5 : Gran bella prestazione per il centrale granata. Gli avversari hanno molta qualità ma con il suo mestiere riesce sempre a cavarsela.

D’Ambrosio 6 : Quando si agisce sulla stessa fascia di Maicon c’è sempre da soffrire. Tutto sommato riesce a tenere il brasiliano ma non può poi essere pericoloso in fase offensiva.

Gazzi 6 : Con una peso offensivo così rilevante tocca a lui e al compagno di reparto cercare di non far saltere il banco e tenere collegati i reparti.

Basha 6,5 : Molto prezioso questa sera, contro il centrocampo più forte d’Italia gioca una delle sue migliori partite stagionali.

El Kaddouri 6 : Non è propriamente un esterno ma interpreta la partita nel modo giusto. Contiene su Maicon e fa tanto movimento sulla destra. (dal 29’ st) Bellomo 5,5 : Non entra molto bene nella fase più importante del match. Stava quasi per causare un rigore su un intervento evitabile.

Meggiorini 7 : Cresce tantissimo alla distanza, grandissimo nella ripresa quando solo un De Sanctis strepitoso gli nega un gol da cineteca. Suo l’assist per il pareggio di Cerci.

Barreto 5 : Ventura si fida molto di lui ma tradisce completamente le attese. Mai pericoloso, poco utile nelle manovre offensive. (dal 14’ st) Immobile 6 : Sicuramente meglio del brasiliano, entra con la solita voglia di fare e spirito di sacrificio.

Cerci 7,5 : Ancora il migliore in campo. Indiavolato nel primo tempo quando da solo tiene a galla i suoi. Dai suoi pedi nasce sempre qualcosa di buono e utile per tutta la squadra. Le prova tutte e alla fine trova l’ottava rete in campionato. Inizio di stagione strepitoso. (dal 45’st) Maximovic s.v.

 

ROMA

De Sanctis 6,5 : Perde la lunghissima imbattibilità ma non per colpa sua anzi, assolutamente strepitoso sulla bomba al volo di Meggiorini.

Maicon 6 : Inizia bene ma cala nella fase centrale. Nel finale torna a farsi vivo davanti ma non riesce ad essere decisivo.

Benatia 5,5 : Commette probabilmente il primo errore stagionale che alla fine costa la vittoria ai suoi. Ammonito salterà la sfida col Sassuolo. (dal 28’st) Marquinho 5,5 : Qualche buon movimento ma non riesce a dare la scossa necessaria.

Burdisso 6 : Si fa trovare pronto alla prima presenza stagionale. Molto attento e concentrato.

Balzaretti 5 : La prestazione di Cerci non può fare altro che condizionare (negativamente) la sua. Non può spingere più di tanto e dietro c’è molto da soffrire. Si perde il granata in occasione del gol.

Strootman 6,5 : Sicuramente il miglior acquisto dell’estate giallorossa. Seconda rete stagionale per lui che combina perfettamente la fase offensiva e difensiva. Paga un po’ di stanchezza nel finale.

De Rossi 6,5 : Primo tempo quasi perfetto, respinge ogni attacco avversario. Nel finale gioca bene anche da centrale difensivo.

Bradley 5,5 : L’eroe del Friuli non gioca proprio un gran partita. Abbastanza ordinato in mezzo ma per il resto niente di più.

Florenzi 5,5 : Corre come al solito tantissimo ma non riesce a dare qualità alla sua corsa. Gran tiro a volo nel primo tempo ma non riesce a essere pericoloso in altre occasioni.(dal 43’st) Dodò s.v.

Pjanic 7 : Giocatore imprescindibile. Al centro, dietro le punte, da attaccante esterno per lui non fa differenza. Confeziona l’ennesimo assist stagionale.

Borriello 6 : Tantissima generosità nel primo tempo, svaria sul tutto il fronte d’attacco. Paga lo sforzo nella ripresa perdendo un pizzico di lucidità. (dal 22’ st) Ljajic 6,5 : Riesce sempre ad entrare bene a partita in corso, con la sua velocità mette in crisi gli avversari provati dalla stanchezza.

SHARE