SHARE

Wenger-VanPersie_R_2312571b

Robin Van Persie, dopo i tanti anni passati alla corte di Wenger, nell’estate dello scorso anno è passato al Manchester Uniter per 24 milioni di sterline, portando il titolo a Ferguson e consacrandosi tra gli attaccanti più forti al mondo.

Per il tecnico francese, però, il giocatore olandese resterà sempre un pezzo importante della sua squadra, anche se considerato da tanti un traditore.

“E’ strano incontrarlo perchè lo vedrò sempre con la maglia dell’Arsenal. L’ho preso sotto la mia ala quando era ancora giovanissimo e ne abbiamo passate tante insieme. Ora è diventato un attaccantedi caratura mondiale, che per me sarà sempre un giocatore dell’Arsenal.”

“Ho parlato tante volte con lui e mi ha convinto a venderlo.”

Ora però Van Persie starà rimpiangendo la scelta di lasciare l’Arsenal, vedendo i Gunners in forma come non mai  e il suo Manchester United confinato all’ottavo posto, impressionando in negativo il pubblico della Premier League.

Wenger ha parlato anche di Moyes, visto che dovrà incontrarlo nel prossimo turno di campionato. La sfida sarà accesa perchè sia l’Arsenal che il Manchester hanno bisogno di una vittoria, nel primo caso per consolidare il primo posto in classifica, nel secondo per uscire dal limbo di metà classifica.

“Moyes ha dimostrato una grande competenza all’Everton e ora ha bisogno di tempo per adattarsi alla nuova squadra. E’ molto difficile succedere ad un tecnico come Ferguson e Moyes sta gestendo bene la situazione per ora.”

Dopo la vittoria con il Borussia Dortmund in Champions League, la squadra di Wenger resta ancora tra le più in forma del panorama europeo e sarà difficile per i Red Devils strappare una vittoria contro questo gruppo. Resta una partita interessante e calda che non si può perdere.

SHARE