SHARE

uruguay

 

Senza storia.

Cavani e compagni risolvono già nei primi 45′ la pratica Giordania. Gli uomini di Tabarez, con il minimo sforzo, vincono 0-5 in terra giordana: le reti sono state messe a segno da Maxi Pereira, Stuani, Lodeiro, Rodriguez e Cavani.

La Celeste soffre nei primi minuti la velocità dei giordani, ma dopo appena dodici minuti passa in vantaggio con Maxi Pereira, abile a ribadire in rete la respinta del portiere avversaria sul colpo di testa di Cavani.  Al 42′ gli uomini di Tabarez raddoppiano con l’ex RegginaChristian Stuani, che con un bel piattone supera il portiere giordano. Il primo tempo finisce con i sudamericani meritatamente in vantaggio. La differenze delle due squadre è nettissima, ma la Giordania ha provato a giocare senza paura, rendendosi pericolosa a metà primo tempo con un tiro dalla destra. Per il resto, non ha impensierito la retroguardia avversaria. Nella ripresa il monologo non cambia: la Celeste si porta sullo zero a tre con una giocata rapida di Nicolas Lodeiro, ex centrocampista dell’Ajax ora in Brasile col Botafogo. Cavani sembra l’Ibra di giornata, costruisce il gioco e imbecca i compagni qua e là.  Al 78′ Christian Rodriguez cala il poker, mettendo una seria ipoteca alla qualificazione ai prossimi Mondiali. Nei minuti di recupero timbra il cartellino anche Edinson Cavani. Il match termina così con un secco 0-5 per gli uomini di Tabarez. C’è da evidenziare però la voglia e il cuore messo in campo dalla Giordania, seppur con una qualità inferiore, ha cercato di bloccare le avanzate degli uruguaiani.

Il ritorno ci sarà il 21 novembre 2013 a Montevideo, in Uruguay.

 

 

SHARE