SHARE

Guardiola bayern

Passo falso di Pep Guardiola nella sua nuova avventura tedesca. Non parliamo di risultati sul campo, quelli vanno a gonfie vele, ma del rapporto con stampa e tifosi. L’ex tecnico del Barcellona ha spinto la dirigenza bavarese a sventare eventuali azioni di spionaggio, da parte di osservatori di squadre avversarie, nascondendo il campo di allenamento dei campioni di Germania e d’Europa.

Lungo tutta la recinzione del centro di allenamento sono state piazzate delle tende: dalla strada, quindi, non è più possibile osservare gli allenamenti di Lahm e compagni, tutto questo per la “modica” cifra di 80mila euro. In Germania provvedimenti di questo genere sono ritenuti dei “trucchetti” non adatti alla squadra ritenuta attualmente la più forte del mondo e non ha fatto altro che mettere in discussione il personaggio Guardiola, soprattutto pensando al precedente allenatore. Jupp Heynckes ha vinto tutto lo scorso anno con porte sempre aperte e possibilità per tutti di osservare i campioni del Bayern a lavoro.

Una piccola macchia sulla marcia del Bayern che colpisce il tecnico, la seconda in pochi giorni. Infatti la maggior parte della stampa tedesca contesta la posizione in campo di Philipp Lahm, adattato come centrocampista centrale, lui che è sempre stato abile su entrambe le fasce.

SHARE