SHARE

barzagli

Le soste per le nazionali ormai stanno diventando il principale grattacapo in casa Juventus. Tanti i bianconeri in giro per il mondo, alto il rischio infortuni. Come già successo nella scorsa sosta del campionato, quando Conte perse Caceres per più di un mese, anche questa volta le selezioni nazionali non sorridono alla Juventus.

ANSIA BARZAGLI- Nella partita di ieri contro la Germania, infatti, Andrea Barzagli (già alle prese con una fastidiosa tendinopatia) ha accusato un problema muscolare che lo ha costretto a lasciare il campo al 71’. Dopo la partita il difensore toscano ha lasciato il ritiro azzurro per fare ritorno a Torino. Oggi sarà sottoposto ad esami strumentali, anche se vige un cauto ottimismo. Dovrebbe trattarsi, infatti, di una lieve contrattura che, comunque, lo pone in forte rischio per la partita di domenica prossima a Livorno.

EMERGENZA-Perdere Barzagli a Livorno sarebbe davvero una brutta tegola per i campioni d’Italia che farebbe scattare l’emergenza costringendo Conte a inventare letteralmente un pacchetto difensivo affidabile. La difesa in Toscana, infatti, sarà già fortemente rimaneggiata a causa delle squalifiche di Ogbonna e Bonucci. A queste assenze si aggiungono i dubbi relativi alla disponibilità di Caceres, Chiellini e Lichtsteiner. Il primo giocherà il ritorno dei playoff mondiali nella notte tra mercoledì e giovedì e tornerà a Vinovo solo giovedì sera. Gli altri due, invece, stanno lavorando per smaltire i rispettivi infortuni muscolari e per Livorno potrebbero farcela anche se, soprattutto per Lichtsteiner, la condizione atletica resta un’incognita. Ad oggi difensori arruolabili non ce ne sono. Impensabile, quindi, schierare una difesa a tre domenica prossima.

SHARE