SHARE

Thohir Moratti

Insieme ad Erick Thohir è arrivato in Italia anche il tanto atteso aumento di capitale, sottoscritto appunto dal gruppo indonesiano capeggiato dal nuovo presidente nerazzurro. L’ultimo bilancio interista, gravato da 432,9 milioni di euro di debiti, sarà risanato grazie ai 75 milioni di euro dell’aumento di capitale e ai 180 milioni di euro di debiti che si sono accollati Thohir, Roeslani e Soetedjo tramite la holding “The International Sports Capital consortium”. I debiti dell’Inter scenderanno quindi a poco più di 100 milioni con l’aggiunta però che il capitale sociale della società nerazzurra è tornato a 15 milioni di euro dai 4,5 dell’ultima assemblea, grazie proprio ai 75 milioni della triade indonesiana.

Facendo quindi qualche calcolo, ma soprattutto supportati dal dossier condotto da Il Sole 24 Ore, il “tesoretto” in casa Inter ammonterebbe a 64,5 milioni di cui 25 provenienti dalla famiglia Moratti, che partecipa ovviamente a tutte le operazioni societarie in virtù del 30 %. Questo quindi il budget che, molto probabilmente, l’Inter avrà a disposizione per operare sul mercato, con una buona parte da investire già nel mercato di gennaio.