SHARE

Il Milan dopo la vittoriosa trasferta di Berna è tornato da lunedì ad allenarsi a Milanello in vista della gara di campionato col Genoa di sabato. Il tecnico Massimiliano Allegri ha potuto contare anche sulla presenza degli ormai ex infortunati Matias Silvestre e Stephan El Shaarawy; per il centrale argentino e l’italo egiziano però la maggior parte del lavoro è stato svolto a parte, e per non rischiare ricadute pericolose in questa fase della stagione fitta di impegni è ipotizzabile una non convocazione per entrambi contro il Genoa. Convocazione con il grifone che non arriverà nemmeno per De Sciglio e Nocerino, i due infatti continuano ad allenarsi a parte. Chi invece potrà tornare in campo questo week end è Daniele Bonera, che dopo essere partito titolare a fianco di Ramì contro lo Young Boys è ormai recuperato e pronto per far rifiatare Zapata in vista della trasferta di Champions League a Glasgow contro il Celtic.

Per quanto riguarda il reparto offensivo invece “problemi” d’abbondanza per Allegri che, escluso l’infortunato di lungo corso Pazzini, ha tutti gli attaccanti abili e arruolabili per la partita contro il Genoa. Robinho però, apparso brillante nell’amichevole del suo Brasile contro l’Honduras e autore della rete decisiva ieri contro il Cile, sembra il favorito ad affiancare gli intoccabili Balotelli e Kakà nel tridente offensivo. Quindi niente Kakà nel ruolo di regista a centrocampo, reparto che dovrà fare a meno anche dello squalificato Montolivo, dove con tutta probabilità agiranno De Jong, Poli e Muntari.