SHARE

Cristiano Ronaldo è stato l’assoluto protagonista di Svezia-Portogallo, ritorno del play-off qualificazione che ha visto i lusitani prevalere sugli scandinavi per 3-2, e nel computo totale per 4-2, con tutti i gol portoghesi a firma dell’asso del Real Madrid. Non è bastato un altrettanto grande Zlatan Ibrahimovic agli svedesi per andare ai Mondiali di Brasile 2014. Maidirecalcio.com vi riporta qui di seguito le dichiarazioni post-partita dei due campionissimi:

CRISTIANO RONALDO RAGGIANTE “Abbiamo lottato e sofferto, ma è normale quando si affrontano due ottime squadre – ha dichiarato felice alla stampa CR7 subito dopo il match di Stoccolma – e alla fine, vedendo le due partite, il Portogallo ha meritato il passaggio del turno. Pallone d’Oro? Non devo rispondere a nessuno, io faccio il mio lavoro, è il campo a parlare per me. Ho segnato più di 60 reti nel 2013, non è una cosa che capita a tanti giocatori. Come nel Real Madrid, ho dimostrato che posso aiutare anche il mio Portogallo. Ibrahimovic mi ha applaudito dopo il terzo gol? Sono lusingato, lui è un calciatore fantastico”.

ZLATAN DELUSO – Di contro c’è un Ibrahimovic amareggiato per come sono andate le cose. La sua doppietta realizzata in soli 4 minuti aveva riacceso le speranze di qualificazione della Svezia, ma Cristiano Ronaldo si è scatenato nel finale, ed alla fine Ibra in Brasile non ci sarà. Ibra ammette: Probabilmente questo è stato il mio ultimo tentativo di qualificarmi per una Coppa del Mondo. Fra quattro anni infatti penso che non sarò più in Nazionale. Una cosa è sicura: vista la mia assenza, non seguirò il Mondiale. Mi congratuolo con il Portogallo, però entrambe le squadre meritavano di partecipare alla Coppa del Mondo. E’ stata una bella partita, sul 2-1 credevo che arrivasse il terzo gol – conclude Ibra – la loro qualità, nelle ripartenze, ci ha fatto male. Cristiano Ronaldo è un campione, gliel’ho detto”.